VITTORIA!

Joao-Caceres, primo successo stagionale (con brivido) per il Cagliari: 3-1 alla Samp

pubblicato il 17/10/2021 in Match report da Antonello Cossu
Condividi su:
Antonello Cossu
2020

Da parte di Antonello Cossu è tutto, un saluto ed un ringraziamento ai lettori dall'intera redazione di blogcagliaricalcio1920.net. Rimente collegati nel dopo gara per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti.


95' Triplice fischio di Marchetti: il Cagliari si sblocca battendo la Sampdoria 3-1, doppietta di Joao Pedro e gol di Caceres. Per i liguri rete di Thorsby.

94' IL CAGLIARI CHIUDE I GIOCHI, DOPPIETTA DI JOAO PEDRO! Nandez lavora il pallone per Joao Pedro, il brasiliano segue l'azione a rimorchio e mette dentro il destro che vale il 3-1!

92' Presunto contatto in area di rigore del Cagliari tra Ceppitelli e Caputo, Marchetti lascia correre e il VAR pure. Bravo Cragno nell'occasione a infastidire Caputo nell'atto di concludere. 

91'     Ammonizione per Pavoletti.

90' 4 minuti di recupero concessi da Marchetti.

89' Colley! Brivido per il Cagliari in seguito ad un colpo di testa del gambiano su assist di Candreva, pallone fuori non di molto!

86' Cambio anche per D'Aversa: fuori Bereszynski e dentro Depaoli.

86' Sostituzione nel Cagliari: fuori Keita e dentro Pavoletti.

86'     Ammonizione per Strootman, fallo su Adrien Silva.

82' GOL DELLA SAMPDORIA! THORSBY! Caputo crossa all'interno dell'area trovando il centrocampista norvegese tutto solo davanti a Cragno, colpo di testa e rete! 2-1 per il Cagliari sulla Samp all'Unipol Domus, partita riaperta!

81' Carica di Thorsby su Cragno, punizione per il Cagliari.

78' Si avvicina sempre più la prima vittoria dei sardi in campionato, con questi 3 punti il Cagliari aggancerebbe proprio la Samp e soprattutto abbandonerebbe l'ultimo posto in classifica.

74' RADDOPPIO DEL CAGLIARI! CACERES! Thorsby devia la conclusione dal limite del difesore uruguaiano, il pallone si impenna e termina la sua corsa all'incrocio dei pali opposto! Nulla da fare per Audero, Cagliari avanti 2-0 sui blucerchiati!

71' Meno di 20 minuti più recupero al termine della sfida, Cagliari sempre in vantaggio 1-0 sulla Sampdoria.

68' Traversone di Candreva per Caputo, Cragno esce basso e fa sua la sfera.

65' Grande azione corale del Cagliari sull'asse Joao Pedro-Deiola-Keita Balde, Audero esce sull'attaccante senegalese spendendo il pallone in corner.

64' Cambi nella Sampdoria: dentro Verre e Murru, fuori Augello e Askildsen.

63' Destro al volo di Keita, pallone sul fondo di un paio di metri abbondanti.

59'     Giallo per Yoshida, fallo sulla corsia esterna ai danni di Joao Pedro.

58' Cambio di Mazzarri: fuori Godin e dentro Ceppitelli.

57' Colpo di testa di Quagliarella su suggerimento di Candreva, pallone ampiamente sul fondo.

55'     Giallo per Deiola, contatto in netto ritardo su Bereszynski.

53' Cambio di D'Aversa: fuori Gabbiadini e dentro 

51'     Ammonizione per Thorsby in seguito ad un duro contrasto con Joao Pedro.

48' Guizzo di Gabbiadini da posizione ravvicinata, la difesa rossoblù si fa trovare pronta e smorza la conclusione.

46' Inizia la ripresa! 

 

48' Fine della prima frazione di gioco: 1-0 per il Cagliari all'intervallo grazie alla rete firmata da Joao Pedro.

45' 3 minuti di recupero concessi da Marchetti.

42' Godin! Intervento difensivo provvidenziale su Candreva mentre quest'ultimo era lanciato in velocità verso la porta. L'uruguaiano ha mostrato tutta la propria esperienza in questo frangente.

41' Strootman serve in area Joao Pedro, Augello lo anticipa e fa ripartire l'azione doriana.

37' Corner per la Samp: Askildsen sfiora di testa e Quagliarella prova a rimettere dentro il pallone con un traversone proveniente dalla sinistra, Deiola chiude con il tempo giusto.

34' Uscita precisa di Audero ad anticipare un colpo di testa di Joao Pedro. Riparte la Samp.

31' Gioco al momento spezzettato da diverse interruzioni, i ritmi sono decisamente calati.

28' Fuorigioco di Quagliarella, calcio di punizione per il Cagliari.

25' Scocca il venticinquesimo, Cagliari in vantaggio sulla Sampdoria grazie al gol firmato da Joao Pedro al quarto minuto.

21' Fallo di Deiola all'altezza della metà campo, calcio di punizione per la Sampdoria.

18' La Samp cerca di ripartire da dietro senza buttare il pallone ma i blucerchiati fanno tanta fatica a costruire qualcosa di pericoloso.

14'     Cartellino giallo per Carboni, fallo in ritardo del giovane difensore sardo.

13' PALO DI CANDREVA! L'esterno riceve palla sulla trequarti sinistra, entra in area e col destro prende il legno alla sinistra di Cragno.

11' Cambio forzato per Mazzarri: fuori Dalbert per un problema fisico, dentro Deiola.

9' Ritmi già molto alti in campo, le due formazioni sono partite senza risparmiarsi.

6' Controllo VAR sulla rete del capitano rossoblù a causa di un presunto fallo in attacco, il sig. Marchetti conferma il gol dopo un paio di minuti di vibrante attesa.

4' CAGLIARI IN VANTAGGIO CON JOAO PEDRO! COLPO DI TESTA DEL BRASILIANO SU SUGGERIMENTO PERFETTO DA SINISTRA DI KEITA BALDE. 1-0 PER I SARDI ALL'UNIPOL DOMUS!

3' Tentativo di Caceres in sforbiciata, pallone deviato in calcio d'angolo.

1' Partiti, primo possesso del Cagliari!

Squadre in campo, il match sta per cominciare!

Buongiorno da parte di Antonello Cossu ai lettori di blogcagliaricalcio1920.net e benvebuti alla cronaca testuale di Cagliari-Sampdoria, match valido per l'ottava giornata del campionato di Serie A. Le due compagini hanno annunciato i 22 titolari che tra non molto scenderanno in campo per effettuare il consueto riscaldamento pre partita. Calcio d'inizio fissato alle 12:30 in punto.


CAGLIARI-SAMPDORIA: LE FORMAZIONI UFFICIALI

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Caceres, Godin, Carboni; Lycogiannis, Nandez, Marin, Strootman, Dalbert; Joao Pedro, Keita. All. Mazzarri.

SAMPDORIA (4-3-3): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Adrien Silva, Thorsby, Askildsen; Candreva, Quagliarella, Gabbiadini.

CAGLIARI-SAMPDORIA: LE ULTIMISSIME DI FORMAZIONE

Mazzarri opterà ovviamente per Cragno tra i pali, mentre per quanto riguarda il resto della difesa si va verso una linea composta da tre centrali. Uno di questi dovrebbe essere Godin, nonostante gli impegni fino all'altro ieri con l'Uruguay, e insieme al Flaco dovrebbe giocare pure Caceres, anche lui appena tornato dalla Celeste. Per chiudere il terzetto difensivo Carboni è la prima scelta.

A centrocampo ci dovrebbe essere un altro uruguagio tornato dalle fatiche sudamericane, ovvero Nandez, che giocherà largo sulla destra. Dall'altra parte invece, sull'out mancino, spazio probabilmente a Dalbert. In mezzo alla mediana Strootman si prenderà le chiavi della cabina di regia, affiancato da Marin e Deiola.

Davanti Joao Pedro non è mai in discussione, mentre Keita parte in vantaggio su Pavoletti, anche se quest'ultimo è più riposato rispetto all'ex Samp, che invece torna dagli impegni con la Nazionale senegalese. 

CAGLIARI-SAMPDORIA: LA VIGILIA DI WALTER MAZZARRI

Walter Mazzarri, tecnico del Cagliari, ha presentato la sfida contro la Sampdoria nella consueta conferenza stampa pre gara.

Ecco le sue parole:  

"La rosa intera non l’ho avuto durante la pausa ma chi si è allenato ha fatto un lavoro ottimo, hanno sudato tanto e credo che questo porterà benefici in futuro. Abbiamo fatto un richiamo della preparazione, sapete chi è mancato ed è inutile che mi dilunghi. Il mio rammarico è che si siano allenati bene ma non c’erano tutti. I ragazzi dall’Uruguay non li ho ancora visti, ci parlerò domani e deciderò chi e per quanto impiegarli, vedrò chi può partecipare. Il calcio, purtroppo, ora è così.

Io sono schietto e leale, e vi dico quello che ho detto ai ragazzi dopo il Venezia: ho detto loro che è vero che la vittoria manca da un po’ ma che mancano ancora 32 partite, dobbiamo pensare giorno per giorno, dobbiamo persare a fare in maniera feroce la fase offensiva e fare al meglio tutte le fasi. Io vorrei che tutti la pensassero così, in questo periodo ho potuto conoscere meglio la rosa e l’ambiente e ho visto quanto amore c’è intorno a questa squadra. Il campionato per me inizia ora, dobbiamo fare la prossima come se fosse la più importante. Spero che questa squadra cambi rotta e che ci arrivi anche un po’ di fortuna.

Con le rose attuali sono sempre stato il primo a pensare che i cinque cambi siano giusti. Il problema è che se hai 16 giocatori tutti dello stesso livello, ben venga, perché puoi usare tutti i giocatori migliori. In difesa abbiamo problemi, Walu non sta bene, Caceres devo ancora vederlo, così come Godin, che ha giocato 3 gare, Ceppitelli è tornato… ma ancora devo capire bene la situazione, i cinque cambi in questo caso potrebbero essere molto utili.

Quando si elogia la squadra avversaria sembra che si vogliano mettere le mani avanti, ma la Samp ha una buona squadra, ha meno punti di quanti meriterebbe, ha iniziato a giocare bene già con Ranieri e ha una buonissima rosa, con giocatori importanti che sono rimasti. Ha dei valori importanti nel proprio organico e che gioca bene. Noi dobbiamo fare la nostra partita, se facciamo bene le due fasi, come sappiamo di poter fare, possiamo mettere gli avversari in difficoltà.

Io sono un allenatore da “estate”, che ha bisogno di tempo per allenare i suoi ragazzi. Altare? Contro il Venezia sul gol c’è stato un concorso di colpa, non solo sua, per il momento ha fatto l’esordio e uno step è fatto. Io i giovani li ho sempre fatti esordire quando la squadra va forte, perché così hanno più fiducia. In queste settimane ci ho lavorato e parlato, se sono costretto lo metto in campo e sono sicuro che potrebbe fare bene. Ma preferirei far esordire i giovani quando la squadra è più tranquilla.

Le partite, a seconda delle situazioni, possono concludersiin qualsiasi modo e la fortuna talvota c’entra. Contro il Venezia sembrava fatta e poi invece c’è stata questo colpo di sfortuna. Io però penso che quando le cose non girano, sia necessario lavorare sempre meglio e cercare di stare attenti ai particolari, e solo così si possono trovare i colpi di fortuna e le cose possono girare nel verso giusto. A questa cosa credo tanto.

Pavoletti si è allenato benissimo e tantissimo, sta bene. Keita è tornato mercoledì e ha dimostrato di stare bene. Domani partirà uno dei due ma vedrò domani, da me sono considerati moltissimo entrambi.

Finchè siamo stati bene abbiamo pressato altissimo contro il Venezia, nel primo tempo non siamo andati male, per quanto riguarda la nostra fase offensiva abbiamo avuto diverse occasioni ma dipende anche dai momenti delle partite e dall’avversario: contro la Lazio ne abbiamo avute molte, contro l’Empoli abbiamo fatto male, contro il Venezia ne abbiamo avute diverse. Credo che quanto ad occasioni siamo in linea con le altre squadre. Riprendiamo da quello che ho detto prima: quella contro il Venezia è stata la prima gara del nostro nuovo campionato, vediamo domani dalla seconda cosa faremo.

Strootman? Secondo me aveva bisogno di allenarsi forte, e così ha fatto. Se domani va in campo, come penso, sarà più forte e svelto, come dev’essere un giocatore del suo livello. Sono sicuro che domani sarà più sciolto. Zappa è un ragazzo che ha sicuramente beneficiato del lavoro che abbiamo fatto, abbiamo lavorato su tante cose. Abbiamo lavorato tanto. Deiola è atleticamente a posto e intelligente tatticamente, su cui si può fare affidamento. Ma io non mi accontento mai, ho fatto notare a tutti su cosa voglio che migliorino e ho visto grande disponibilità. Questo mi è piaciuto molto.

Le parole di Sarri sui giocatori che si allenano più con le Nazionali che con i club? Ha detto tutto lui, ma almeno lui ha allenato la sua squadra da questa estate. Noi ne abbiamo addirittura quattro che giocano oltreoceano e tornano solo 24 ore prima della partita. Grassi e Oliva? Il primo ha già giocato, il secondo avrà occasioni. Io tengo tutti in considerazione ma magari chi ha più esperienza in A mi dà più garanzie, ma se uno in settimana mi dimostra di essere al massimo, lo faccio giocare. Se ho fatto altre scelte è perché mi hanno dimostrato qualcosa di importante in settimana".

CAGLIARI-SAMPDORIA: STATISTICHE OPTA (Eurosport)

La Sampdoria non ha subito gol nelle ultime due partite di Serie A contro il Cagliari: non registra una striscia più lunga senza reti al passivo contro i sardi dal 2005.

La Sampdoria ha vinto solo il 12% delle trasferte di Serie A contro il Cagliari (4/33), l'ultima nel 2007: completano il quadro 17 successi rossoblù e 12 pareggi.

Il Cagliari ha conquistato 13 punti nelle ultime cinque gare interne di questa Serie A: nei cinque maggiori campionati in corso solo quattro squadre hanno fatto meglio nelle cinque partite casalinghe più recenti (15 punti per Leicester, Juventus, Barcellona e Liverpool).

Il Cagliari è imbattuto da 11 gare di campionato (7V, 4N): i sardi non registrano una striscia più lunga senza sconfitte in Serie A da febbraio 1972 (14 partite in quel caso).

Tutte le quattro reti esterne della Sampdoria in questo campionato sono arrivate nella mezz’ora finale di partita, parziale in cui il Cagliari ha incassato sei gol interni (nessuna squadra ne ha subiti di più in casa).

Questa sfida vede affrontarsi la squadra con la più alta percentuale realizzativa in questa Serie A (17.5% per il Cagliari) e quella con la peggiore nel torneo in corso (4.7% per la Sampdoria).

La Sampdoria subisce mediamente 10.7 tiri a partita dall’arrivo di Claudio Ranieri: è l’allenatore la cui squadra ha incassato meno conclusioni in media nel campionato in corso.

La Sampdoria ha una media di 1.5 punti a partita sotto la guida di Claudio Ranieri: i blucerchiati hanno fatto meglio solo con Luigi Delneri (1.76) e Sven-Göran Eriksson (1.52) nell’era dei tre punti a vittoria.

La Sampdoria può diventare la prima squadra contro cui il centrocampista del Cagliari Lucas Castro va in gol con tutte le tre maglie indossate in Serie A: contro i blucerchiati ha già segnato con Catania (dicembre 2012) e Chievo (marzo 2018).

L’attaccante della Sampdoria Fabio Quagliarella, otto reti in 18 presenze di Serie A contro il Cagliari, è stato il secondo giocatore a realizzare una doppietta alla Sardegna Arena nel massimo campionato (nel dicembre 2017), dopo Mauro Icardi.

CAGLIARI-SAMPDORIA: LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

Il lunch match dell'Unipol Domus in programma questa domenica tra Cagliari e Sampdoria sarà arbitrato dal Sig. Matteo Marchetti di Ostia Lido. 

Sarà coadiuvato dagli assistenti Pietro Dei Giudici di Latina e Michele Grossi di Frosinone.

Quarto ufficiale Francesco Meraviglia di Pistoia.

Addetti al VAR Gianluca Aureliano di Bologna e Manuel Volpi di Arezzo.