Calciomercato - Cagliari, le operazioni in entrata e in uscita

Chi potrebbe arrivare e chi potrebbe partire durante questa sessione di mercato invernale

pubblicato il 07/01/2021 in Calciomercato da Michelangelo Corrias
Condividi su:
Michelangelo Corrias
2020

Il Cagliari, per tirarsi fuori dalle sabbie mobili in cui si è bloccato, ha bisogno di ricevere qualcosa dal mercato. Ma anche di fare cassa e spazio, lasciando partire a gennaio qualche esubero. Di Francesco, al termine della sconfitta casalinga contro il Benevento, ha chiesto esplicitamente dei rinforzi per affrontare la seconda parte di stagione, con la società isolana che, dopo l'acquisto di Nainggolan, proverà a sistemare qualche altro tassello per il mister. Vediamo quali potrebbero essere dunque le operazioni in entrata, ma anche quelle in uscita, del club sardo.

Entrata

Nei giorni scorsi si è parlato molto di Mehdi Bourabia, centrocampista classe 1991 in forza al Sassuolo, che potrebbe lasciare i neroverdi in questa sessione di mercato per accasarsi altrove, magari proprio in Sardegna. Il cartellino del calciatore marocchino è valutato intorno ai 3 milioni di euro, un'operazione quindi che potrebbe essere fattibile per il Cagliari, che ha bisogno come il pane di un altro uomo per la mediana, soprattutto dopo l'infortunio di Rog. Sono attesi sviluppi nei prossimi giorni.

Dal centrocampo alla difesa, più precisamente in basso a destra, dove circolano due nomi: il primo è quello di Bryan Reynolds, terzino del Dallas FC, club texano dell'MLS (Stati Uniti). Del giovane talento americano (classe 2001) se ne parla già da diverso tempo: su di lui ci sono diverse squadre europee, come Brugge e Roma, ma anche la Juventus, la quale starebbe pensando di compiere un'operazione in sinergia col Cagliari. Dal momento che ha esaurito i posti per gli extracomunitari, l'idea del club bianconero sarebbe quella di girare in prestito per sei mesi il laterale destro ai rossoblu per farlo crescere e ambientare nel campionato italiano. La trattativa con il Dallas però, che ha ricevuto un'offerta di 9,2 milioni di dollari, è al momento in stand by.

Il secondo nome è invece più recente, ed è quello di Arturo Calabresi, altro terzino destro, ma del Bologna. Secondo quanto riportato inizialmente da Sky Sport, la società emiliana starebbe lavorando insieme a quella sarda per uno scambio alla pari tra l'esterno classe 1996 e Paolo Faragò, jolly del Cagliari, che potrebbe dire addio a gennaio dopo 4 anni in rossoblu. La trattativa è in evoluzione.

Infine, c'è un'ultima pista, che porta sempre a un terzino, ma stavolta per la fascia sinistra. Gli isolani da quelle parti hanno Lykogiannis e l'acerbo Tripaldelli, per cui si starebbe pensando ad un ulteriore rinforzo. Il profilo giusto sarebbe quello di Gianluca Frabotta, mancino classe '99 della Juventus, che sotto Andrea Pirlo sta vedendo più volte la luce, ma che potrebbe essere mandato comunque a farsi le ossa in prestito. Il Cagliari aspetta alla finestra, tuttavia la riuscita dell'operazione dipende da un ex rossoblu, Luca Pellegrini, che per il momento è al Genoa ma che potrebbe tornare alla Vecchia Signora che l'ha girato in prestito ai liguri. Qualora Pellegrini dovesse far ritorno in bianconero, ecco che Frabotta potrebbe avere il via libera per sistemarsi nel capoluogo sardo. Si vedrà nei prossimi giorni, il campionato avanza e il mercato dura poco.

Uscita

Il partente più probabile è Fabio Pisacane: alla sesta stagione in rossoblu, il difensore del Cagliari, uno dei senatori del gruppo, potrebbe dire addio all'Isola. Su di lui è molto forte il Lecce, che milita in Serie B ma che vuole tornare nel calcio che conta, e il sodalizio sardo starebbe pensando di lasciar partire il classe 1986 per fare un po' di spazio nell'organico, visto che i centrali, nonostante l'attuale emergenza in difesa, non mancano.

E poi c'è Christian Oliva, centrocampista uruguagio oscurato dall'arrivo di Marin, che potrebbe lasciare anche lui la Sardegna e se dovesse succedere sarebbe probabilmente in prestito, per trasferirsi in Germania, all'Amburgo, club della seconda divisione tedesca. I centrocampisti non sono molti tra le fila dei sardi, ma lasciarne partire uno per farne entrare un altro potrebbe essere la soluzione migliore per la società, anche perché Oliva fin qui sta trovando veramente poco spazio.

Faragò, come già detto in precedenza, dovrebbe essere legato all'entrata di Calabresi, che è un vero e proprio terzino di ruolo e non uno adattato come il numero 24.

Infine ci sono tre nomi considerati possibili partenti ma con destinazione incerta: Pajac, Pinna e Cerri. Il primo è ai margini del progetto da inizio stagione, per cui, visto che non è stato ceduto durante l'estate, si prospetta una sua cessione in questa finestra invernale. Pinna invece, che è un terzino destro, quindi potrebbe fare comodo al Cagliari, non è stato preso in considerazione da Di Francesco, lo dimostrano sia le gerarchie che i minuti giocati, per cui anche lui potrebbe lasciare la sua terra a breve, anche se non si sa per quale squadra. L'ipotesi è che, essendo stato coltivato a lungo dal Cagliari, venga dato via in prestito, vista anche l'età (classe 1997).

Per chiudere Alberto Cerri, che questa stagione ha collezionato qualche presenza segnando pure un gol in Coppa Italia contro l'Hellas Verona, ma che non sta trovando lo spazio che magari vorrebbe. Sul centravanti rossoblu ci sarebbe la Cremonese, militante in Serie B, ma non c'è niente di certo. Anche qui, l'ipotesi sarebbe quella del prestito.