Calciomercato - Cagliari, il punto su Bryan Reynolds

Cosa c'è di vero sulla trattativa per il giovane americano tra la Juve e i rossoblu

pubblicato il 29/12/2020 in Calciomercato da Michelangelo Corrias
Condividi su:
Michelangelo Corrias

Il mercato invernale è alle porte e in casa Cagliari le acque già si muovono. Il nome che circola maggiormente in questi ultimi giorni è quello di Bryan Reynolds, terzino destro in forza al Dallas FC ( MLS - Stati Uniti), dato vicinissimo alla Juventus. Ed è qui che entrano in gioco i rossoblu: dal momento che i bianconeri non dispongono di altri posti per gli extracomunitari, il club torinese starebbe pensando di girare il calciatore in prestito ai sardi per un periodo di sei mesi, il tempo di farlo ambientare nel campionato italiano per poi riprenderselo a giugno. Ma cosa c'è di vero in tutto questo?

Iniziamo dal giocatore: Bryan Reynolds è un laterale destro americano, classe 2001, militante nel Dallas FC, club texano della MLS, il campionato degli USA. 1,85 di altezza, forza fisica ed esplosività. È un giocatore che fa della velocità il proprio punto di forza, che combina con la propensione alla fase offensiva, una grande spinta e l'abilità nei cross. Nell'ultima stagione ha sfornato 4 assist.

Viene considerato una delle sorprese più promettenti nel panorama americano e alcune squadre d'Europa hanno già messo gli occhi su di lui. Su tutte la Juve, che sembra la favorita, ma non solo: anche il Brugge e la Roma si sono fatte avanti, ma sembra che a spuntarla sarà la Vecchia Signora. Il sito ufficiale della Major League Soccer conferma che la società di Agnelli ha presentato sul tavolo del Dallas un'offerta di 9,2 milioni di dollari per il gioiellino statunitense.

Stando a quanto riportato da Sky Sport, si tratterebbe di un'operazione in sinergia con il Cagliari, in cui però non è chiaro se, qualora dovesse andare in porto, il sodalizio isolano beneficerebbe dei premi di valorizzazione. Ma per adesso non c'è nulla di certo, se non il fatto che il ragazzo pare a un passo dal trasferimento in bianconero e poi, per quanto riguarda il  prestito al Cagliari, questo è tutto da vedere.

Anche perché i rossoblu da quelle parti sono già abbastanza coperti: Zappa è ormai titolare inamovibile, come vice c'è il solito Faragò, anche se un po' adattato, e come terzo c'è Simone Pinna. Se quest'ultimo dovesse partire a gennaio (cosa possibile) allora si libererebbe un posto, e quindi potrebbe entrare Reynolds, ma qui sorge un dubbio. Siamo sicuri che Di Francesco possa mettere in panchina Zappa, uno dei giovani rivelazione di questo campionato, preferendolo, qualora il tutto dovesse avverarsi, a un 19enne degli States alla prima esperienza in un campionato importante? Per quanto possa essere promettente, viene comunque da un altro mondo, letteralmente, e per giocare in Serie A da zero bisogna essere quantomeno educati su certi dettami tattici.

Magari l'unica soluzione possibile potrebbe essere quella della staffetta, alternando Zappa e il nuovo arrivato, cercando di valorizzarli entrambi, e Di Fra è uno che con i baby talenti ci sa fare. Ma qui siamo fermi sempre ai se e ai ma.

Se dovesse essere veramente la prima volta di un americano a Cagliari, lo si saprà a breve: la Juve conta di chiudere il colpo il prima possibile, per cui il destino del giovane Bryan Reynolds si conoscerà presto. In Sardegna o in altri lidi.