Handanovic: "Pari non certo per colpa dell'arbitro"

"La gara andava chiusa prima"

pubblicato il 26/01/2020 in Zona mista da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

La gara tra Inter e Cagliari è terminata il risultato di  1-1 e Samir Handanovic ha appena rilasciato alcun dichiarazioni nel post gara. Dei nerazzurri sarà l'unico a parlare, visto che il tecnico dei meneghini si è rifiutato di rilasciare commenti. 

Ecco le sue parole, rilasciate ai microfoni di Sky e riportate da fcinternews:

“Il fastidio nasce sempre quando non si vincono le partite, noi vogliamo sempre vincere. Non siamo riusciti a sfruttare le occasioni avute.

Sicuramente non abbiamo pareggiato per colpa dell’arbitro, ci siamo lamentati solo perché non è stato fischiato nessun fallo per i nostri attaccanti invece per loro sì. Non incolpiamo l’arbitro per il nostro pareggio, dobbiamo cercare di chiudere le partite prima e in quel caso non si sarebbe parlato di tutto questo”.

I gol subiti? Qualcosa ci manca di sicuro, ma non è solo un problema della difesa. Nel finale magari prendiamo gol per mancanza di concentrazione, ma le partite vanno chiuse prima. Certi errori non vanno fatti, oggi ci abbiamo messo del nostro”.

Preoccupato? No perché noi comunque creiamo, poi la squadra è stata meno brillante e ci può stare. Creiamo tanto, ma alla fine manca un po’ di qualità in avanti. È un momento, sicuramente è più preoccupante quando non crei occasioni”.

Pressioni? No, l’Inter deve stare sempre lassù e ambire a traguardi importanti”.