Agostini: “Solo complimenti per i ragazzi”

“Ce la siamo giocata, meritavamo qualcosa in più”

pubblicato il 19/09/2020 in Settore Giovanile da La Redazione
Condividi su:
La Redazione
2020

Alessandro Agostini, tecnico del Cagliari Primavera, ha parlato al sito ufficiale rossoblù in seguito alla sconfitta per 0-1 maturata contro il Milan.

Ecco le sue parole:

"Ai miei ragazzi posso solo fare i complimenti, non esagero nel definirli eroici. Scendere in campo in una partita ufficiale con alle spalle un numero di allenamenti irrisorio è qualcosa di molto complicato. Davanti avevamo una squadra che non ha bisogno di presentazioni, era normale che ci mettesse in difficoltà ma ce la siamo giocata sino alla fine e penso di poter dire che meritassimo qualcosa in più. Tutti mi hanno emozionato per spirito di sacrificio e mentalità, a loro i complimenti per avere onorato la maglia nel migliore dei modi, è un ottimo punto di partenza.

Differenza atletica? Sarebbe stato sorprendente se non si fosse visto il gap di condizione tra noi e loro. Altrimenti nel calcio non esisterebbero i ritiri, la preparazione, i programmi di lavoro. Nel primo tempo abbiamo avuto le occasioni per passare in vantaggio, nella ripresa il calo è stato fisiologico ma non ho visto un crollo né siamo spariti dalla scena. Dobbiamo lavorare tanto sotto tutti i punti di vista, se la testa è questa credo che niente sia impossibile.

La mia prima da allenatore? Ho vissuto una grande emozione, la mia prima panchina ufficiale in rossoblù è qualcosa di incredibile. Allenare i nostri giovani è una enorme responsabilità oltre che un orgoglio, perché rappresentano il nostro patrimonio. Starà a me lavorare al meglio con tutti loro e il mio staff per vivere momenti ancora più importanti di questo".