De Zerbi: “Cagliari squadra aggressiva e organizzata, hanno molta personalità”

“Ripartiamo da dove abbiamo finito”

pubblicato il 19/09/2020 in Conferenze Stampa da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

Roberto De Zerbi, tecnico del Sassuolo, ha presentato in conferenza stampa la sfida contro il Cagliari.

Ecco le sue parole, così come riportate da canalesassuolo.it:

“Il precampionato è anomalo come tutto questo periodo che va avanti da 6/7 mesi. Noi ci dobbiamo adeguare. Dobbiamo capire cosa possiamo e dobbiamo fare, non cosa si sarebbe fatto in passato o cosa ci avrebbe fatto piacere fare. Arriviamo pronti a questa gara pensando che nel calcio ciò che si è fatto nel passato conta relativamente. Si riparte sempre da zero e dobbiamo dimostrare di meritarci le aspettative che si sono create attorno al nome del Sassuolo. Se si sono create alte aspettative qualcosa vorrà dire. Leggo di Europa League, io non mi tiro indietro, ma penso che le cose vadano fatte passo passo. Dobbiamo partire da dove abbiamo finito.

Il Cagliari? E’ aggressivo ed organizzato. Hanno molta personalità. Cercano di giocare come sanno loro. Stimo il loro allenatore. Hanno giocatori singoli forti. Sarà una gara difficile come sarà quella contro lo Spezia e contro il Crotone. Stabilire ad inizio campionato qualche gara sia più difficile di un’altra è complicato da dire. La Juve sulla carta ha un altro valore, ma sul campo non sai mai che trovi.

Stimoli? Dobbiamo vedere quello che di buono abbiamo e capire che anche gli altri si trovano nella nostra stessa situazione. Dobbiamo avere l’entusiasmo di ritrovare il campo e di divertirci. Riprendiamo con il rullino di marcia dello scorso girone di ritorno e possibilmente incrementiamolo. Abbiamo i mezzi e le qualità di poterlo fare. Alcuni giocatori saranno più o meno motivati. Alcuni ragazzi mirano all’Europeo, alcuni giovani lo scorso anno hanno brillato meno rispetto a quello che potevano. Per Traorè, Rogerio, Muldur questo deve essere un anno importante. 

Come stiamo? Le altre hanno fatto uguale a noi. In questa situazione ci siamo tutti. Abbiamo fatto tutti lo stesso precampionato e la stessa preparazione. Ci sarà difficoltà di ritmo. Noi abbiamo cambiato pochissimo, questa è una fortuna. Ci sarà qualche infortunato e qualche squalificato. Magnanelli, Boga e Peluso non ci saranno. Gli altri lavorano insieme da tanto tempo e dobbiamo partire da quello.

Locatelli? Locatelli sta bene. Locatelli gioca. Si è allenato tranquillamente tutta la settimana ed è a disposizione totale. Con lui tutto il resto della squadra che arriverà al 100%.

Ayhan? Siamo molto contenti dell’acquisto di Kaan Ayhan. Lui finisce la seconda settimana di lavoro e sul punto di vista delle conoscenze non può essere al massimo. E’ un acquisto che ci potrà dare soddisfazioni”.