VERGOGNA CAGLIARI: 4-0 UDINESE ALLA DOMUS

Rossoblù umiliati e in caduta libera

pubblicato il 18/12/2021 in Match report da Antonello Cossu
Condividi su:
Antonello Cossu
2021

Da parte di Antonello Cossu è tutto, un saluto ed un ringraziamento ai lettori dall'intera redazione di blogcagliaricalcio1920.net. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel dopo gara.


90' Triplice fischio di Maresca: Cagliari-Udinese termina senza recupero sul risultato finale di 0-4 per gli ospiti. 

87' Cioffi sostituisce Beto con Samardzic.

84'     Giallo per Becao, ostruzione ai danni di Bellanova.

81' Sostituzioni nell'Udinese: fuori Molina e Udogie, dentro Soppy e Zeegelaar.

78' La curva, evidentemente insoddisfatta delle recenti uscite, esprime una fortissima contestazione nei confronti di società e squadra.

75' Doppio cambio di Cioffi: fuori Arslan e Deulofeu, dentro Pussetto e Jajalo.

71'     Ammonizione anche per Bellanova. Al Cagliari sono saltati i nervi.

71' Doppia sostituzione di Mazzarri: fuori Ceppitelli e Pavoletti, dentro Deiola e Zappa.

70'     Giallo per Deulofeu.

69' 4-0 UDINESE! I friulani dilagano all'Unipol Domus! Deulofeu riceve il pallone sul lato sinistro dell'area di rigore e lascia partire un tiro che si insacca sotto la traversa! Il Cagliari non c'è più.

66'         Secondo giallo e rosso per Marin! Il Cagliari rimane in 10 uomini! Piove sul bagnato per la formazione di Mazzarri, ora sotto di 3 gol e di 1 giocatore.

62' Meno di mezz'ora più eventuale recupero al termine della sfida, il Cagliari ha bisogno di un miracolo per rientrare in gara.

59' Il Cagliari appare piuttosto spento in questa fase di partita, l'unico giocatore a crederci ancora sembra Joao Pedro.

55' Deulofeu serve Arslan in proiezione offensiva, Cragno esce e fa sua la sfera.

53' La serata rischia di finire male per i rossoblù, al momento in uno stato di confusione psico-fisica totale.

50' TRIS DELL'UDINESE! MOLINA! Conlusione vincente dell'argentino scoccata dal limite dell'area, il pallone passa tra gli uomini appostati di guardia e termina la propria corsa in fondo alla rete!

49' Rimessa laterale in zona d'attacco per l'Udinese, il pubblico fischia i friulani per le perdite di tempo.

46' Inizia la ripresa.

Triplo cambio per Mazzarri nell'intervallo: dentro Lykogiannis, Keita Balde e Caceres, fuori Nandez, Dalbert e Carboni.

47' Fine della prima frazione di gioco: il Cagliari torna negli spogliatoi sommerso dai fischi dei tifosi, Udinese in vantaggio 2-0 grazie alle reti firmate da Makengo e Deulofeu. Ora l'intervallo e poi la ripresa della gara.

47'  Joao Pedro conclude sul primo palo ma non impatta bene la sfera, facile la presa di Silvestri.

45' 2 minuti di recupero concessi da Maresca.

45' L'UDINESE RADDOPPIA CON DEULOFEU! Lo spagnolo ex Milan realizza il 2-0 con un calcio di punizione perfetto che non lascia scampo a Cragno! Notte fonda per il Cagliari.

43'     Udogie porta il pallone da una parte all'altra del campo con una progressione impressionante, poi viene steso da Dalbert nei pressi dell'area di rigore. Giallo per il brasiliano.

40'     Primo cartellino giallo della partita. Lo incassa Marin per una manata ai danni di Molina.

39' Udogie! Il giocatore friulano conclude in porta sugli sviluppi di un corner, Cragno respinge con entrambe le mani!

36' Fuorigioco di Becao, calcio di punizione per il Cagliari. Ottima chiamata dell'assistente Imperiale.

33' Problemi anche per Dalbert in seguito ad un contatto con Beto, il brasiliano si rialza in questo momento.

30' Nandez rientra in campo, probabilmente si è trattato di una botta molto dolorosa ma senza conseguenze a lungo termine.

28' Scontro durissimo tra Samir e Nandez, l'uruguaiano ha la peggio: l'ex Boca pare non poter proseguire la gara, Zappa si scalda a bordo campo.

25' Nandez serve Bellanova in profondità, Udogie chiude il passaggio al laterale rossoblù e l'azione sfuma.

22' Cragno lancia su Pavoletti per alleggerire la pressione sulla difesa, Samir commette fallo sul 30 consegnando il possesso al Cagliari.

18' Fase di gioco spezzettata a causa dei nutrito numero di falli commessi da entrambe le formazioni all'altezza della metà campo.

15' Dalbert serve Pavoletti direttamente da fallo laterale, l'attaccante prolunga la traiettoria del pallone consegnandolo direttamente a Silvestri.

12' Bellanova riparte velocissimo sulla fascia destra e serve Joao Pedro con un cross preciso, il capitano rossoblù controlla il pallone e tira senza però riuscire a trovare la porta.

8' Pavoletti! Cagliari vicino al pari: Joao Pedro riceve a destra e mette in mezzo il pallone per Pavoletti, la punta conclude col piatto destro trovando la pronta risposta di Silvestri!

7' Il Cagliari prova a riassestarsi dopo il gol subito a freddo, l'Udinese invece si trova a condurre la gara sul proprio terreno preferito, quindi difesa e contropiede.

4' UDINESE IN VANTAGGIO! Makengo! Godin regala il pallone all'Udinese in fase di impostazione, i friulani combinano al limite dell'area e liberano Makengo che batte Cragno in scivolata con un sinistro sporco! 

3' Il Cagliari è partito decisamente più aggressivo rispetto all'ultima uscita contro l'Inter.

1' Fischio di Maresca, primo possesso dell'Udinese!

Squadre in campo, il match sta per cominciare!

Buonasera da parte di Antonello Cossu ai lettori di blogcagliaricalcio1920.net e benvenuti alla cronaca testuale di Cagliari-Udinese, match valido per la 18^ giornata del campionato di Serie A. Le due compagini hanno già annunciato i 22 titolari che tra non molto scenderanno in campo per effettuare il consueto riscaldamento pre partita. Calcio d'inizio fissato alle canoniche 20:45.


CAGLIARI-UDINESE: LE FORMAZIONI UFFICIALI

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Ceppitelli, Godin, Carboni; Bellanova, Nandez, Marin, Grassi, Dalbert; Pavoletti, Joao Pedro. All. Mazzarri.
A disposizione: Aresti, Radunovic, Caceres, Keita, Deiola, Altare, Pereiro, Oliva, Lykogiannis, Faragò, Zappa, Obert.

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Becao, Nuytinck, Samir; Molina, Arslan, Walace, Makengo, Udogie; Deulofeu, Beto. All. Cioffi.
A disposizione: Padelli, Carnelos, Perez, Zeegelaar, Jajalo, Pussetto, Samardzic, Nestorovski, Forestieri, De Maio, Soppy.

CAGLIARI-UDINESE: LE ULTIMISSIME DI FORMAZIONE

Tra i pali partirà come sempre Alessio Cragno, unico incolpevole del match scorso a San Siro. In difesa probabilmente verrà confermato Godin, mentre ai lati del centrale uruguagio ci saranno Caceres e Carboni, per una linea a tre.

In mediana Strootman è ancora fuori per un po', dunque Grassi è pronto a prendersi le chiavi della cabina di regia. Come mezzali invece Marin è sicuro di un posto da titolare, mentre Nandez è da valutare: ultimamente si è allenato parzialmente con la squadra, ma non è al top. Se non dovesse farcela dal 1', ecco pronto Deiola. Sugli esterni si scaldano Bellanova per la fascia destra e Dalbert per quella sinistra.

In attacco la solita coppia Joao Pedro-Keita: oggi servono i loro gol.

CAGLIARI-UDINESE: LA VIGILIA DI WALTER MAZZARRI

Il tecnico del Cagliari Walter Mazzarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di sabato sera contro l'Udinese all'Unipol Domus.

Ecco le sue dichiarazioni, così come riportato dal sito ufficiale del club rossoblu:

"Nandez e Ceppitelli? Li valutiamo tra oggi e domattina, abbiamo fiducia di poterli recuperare, parlerò con entrambi e con lo staff sanitario, ma speriamo di averli con noi per questa gara così importante.

Prestazioni e risultati come quelli di Milano ti fanno vedere tutto come negativo.

Ho già detto che contro l’Inter si può perdere, perché è una squadra fortissima, ma non ci sta arrendersi in quel modo, con quell’atteggiamento inaccettabile.

Non voglio alibi o giri di parole, sia verso l’esterno che dentro il nostro spogliatoio: dobbiamo riprendere il filo delle precedenti quattro partite in cui si era visto un Cagliari volitivo, che è sulla strada giusta e probabilmente è stato un pizzico sfortunato perché qualche punto in più l’avremmo anche meritato.

Sono convinto che positività chiami positività, una vittoria può sbloccarti e farti affrontare al meglio lo step successivo: ecco perché non bisogna guardare troppo avanti ma stare sul pezzo per concentrarsi sull’impegno dietro l’angolo.

Qui c’è una struttura solida, un’organizzazione di alto livello dentro e fuori dal campo. Di questa fa parte anche il Settore giovanile, con tutte le persone che ci lavorano e ovviamente i ragazzi che costantemente vengono a lavorare nel nostro gruppo.

Sicuramente la classifica oggi rende più complicato farli esordire e dare loro spazio in campionato, ma – insieme alla società – sono convinto che il futuro sia dalla loro parte, e con un contesto migliore in termini di punti e posizionamento avreste già visto alcuni elementi della Primavera in campo, come è successo mercoledì in Coppa Italia.

Contro l’Udinese sarà una partita importantissima, è banale sottolinearlo ulteriormente. Dovremo essere perfetti, andare oltre la normalità, mettere in campo qualcosa di più a livello di intensità, attenzione, contenuti tecnici.

L’Udinese è una squadra molto fisica, prestante, con giocatori di livello e che ha dimostrato nell’ultima sfida contro il Milan quanto possa essere pericolosa.

Non possiamo sbagliare, il calcio oggi ti chiede di essere al top a livello atletico, di giocare su ritmi elevati e tenere nei duelli uno contro uno.

Noi dovremo farci trovare pronti, nessuno potrà sbagliare approccio alla gara, chi partirà dall’inizio come i cinque che entreranno in corsa. Nessuno può permettersi di entrare in campo nel modo sbagliato, ma sono convinto che le risposte arriveranno perché è un gruppo di ragazzi che vogliono fortemente uscire dal momento negativo”.

Ci vorrà grande attenzione perché l’Udinese sa sfruttare gli errori dell’avversario. Il Cagliari dovrà individuare le situazioni di gioco, interpretarle, capire i momenti perché ci sarà da fare la partita in alcuni frangenti ma anche aspettare e coprirsi per non prestare il fianco.

Dobbiamo irrobustirci a livello mentale, perché ancora subiamo un po’ i momenti, a volte l’episodio nel corso della partita ci abbatte più del dovuto e perdiamo l’inerzia che ci eravamo costruiti. Si migliora solo attraverso il lavoro.

Dobbiamo affrontare una gara alla volta, senza pensare al calendario, agli impegni ravvicinati, a quel che sarà troppo in là nel tempo.

La testa è sull’Udinese, mercoledì in Coppa Italia è arrivata una vittoria che ci dà un po’ di fiducia e fornito risposte utili, ho visto facce più serene e dovrà essere un punto di partenza per cambiare rotta.

La Serie A è un’altra storia, ritmi e livello sono molto differenti, intanto il passaggio del turno e il ritorno alla vittoria ci hanno fatto bene. Spero di vedere i frutti domani sera".

CAGLIARI-UDINESE: STATISTICHE OPTA (Eurosport)

L’Udinese ha vinto quattro delle ultime sei gare di Serie A contro il Cagliari, anche se nelle due più recenti non ha trovato il successo (pareggio nel dicembre 2020 e sconfitta lo scorso aprile).

Dopo aver ottenuto quattro successi interni consecutivi contro l’Udinese in Serie A, il Cagliari non ha vinto nessuno dei tre più recenti (1N, 2P).

Le sei sfide di Serie A giocate nel mese di dicembre tra Cagliari e Udinese sono terminate con cinque successi friulani e un pareggio 1-1, nella più recente tra queste (nel 2020).

Per la quarta volta nella sua storia, il Cagliari ha ottenuto al massimo una vittoria nelle prime 17 gare in una stagione di Serie A, dopo il 1964/65, il 1975/76 e il 1999/2000 – nelle due occasioni più recenti non ha trovato il successo neanche nel 18° turno.

L’Udinese è la squadra che ha pareggiato più gare di Serie A da inizio ottobre: sette, seguono in questa classifica il Genoa e proprio il Cagliari (entrambe a cinque).

L’Udinese ha subito almeno due reti in ciascuna delle ultime quattro trasferte di Serie A e non fa peggio da aprile 2018, quando arrivò a sette.

L’Udinese è la squadra che ha subito più gol in questa Serie A nel primo quarto d’ora della ripresa: nove, il 32% delle reti che ha incassato in totale (28) – dall’altra parte, nessuna squadra ha segnato di più in percentuale tra il 46° e il 60° minuto di gioco rispetto al Cagliari (29%, 5 su 17).

Il Cagliari è la squadra che ha segnato meno reti con i propri centrocampisti in questa Serie A: appena un gol proveniente da questo reparto (Alessandro Deiola contro il Milan lo scorso agosto).

João Pedro (a quota nove gol in questo campionato) potrebbe diventare il secondo giocatore in tutta la storia del Cagliari ad andare in doppia cifra di reti in tre stagioni consecutive in Serie A, dopo Luigi Riva (che arrivò a cinque tra il 1965/66 e il 1969/70 e di nuovo a tre tra il 1971/72 e il 1973/74).

L’attaccante dell’Udinese Beto è il giocatore alla stagione d’esordio che nella Serie A 2021/22 ha segnato più reti (sette); considerando tutti i nuovi acquisti, si posiziona dietro solo a Giovanni Simeone (12) e Edin Dzeko (otto).

CAGLIARI-UDINESE: LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

Fabio Maresca di Napoli è stato designato a dirigere Cagliari-Udinese di sabato (ore 20.45) all’Unipol Domus, trasmessa in diretta su Sky e Dazn.  

Sarà coadiuvato da Davide Imperiale di Genova e da Michele Lombardi di Brescia.

Quarto ufficiale Francesco Meraviglia di Pistoia.

Addetti al VAR Paolo Mazzoleni di Bergamo e Edoardo Raspollini di Livorno.