TRIONFO ROSSOBLU!

Cagliari delizioso, Gagliano-Simeone gol: 2-0 alla Juve

pubblicato il 29/07/2020 in Match report da Antonello Cossu
Condividi su:
Antonello Cossu
2019

Da parte di Antonello Cossu è tutto, un saluto ed un ringraziamento ai lettori di www.blogcagliaricalcio1920.net da tutta la redazione. Rimanete collegati per la pagelle e le dichiarazioni nel dopo gara.

95' Triplice fischio di Ghersini! Il Cagliari sconfigge 2-0 la Juventus grazie alle reti firmate nel primo tempo da Gagliano e Simeone. Grande prestazione dei rossoblu che tornano così alla vittoria dopo un periodo negativo.

94 Miracolo di Cragno su Zanimacchia! Gran conclusione dalla distanza del debuttante bianconero, il portiere vola e respinge con i palmi delle mani. Dopo la ribattuta Cragno chiude anche su Olivieri.

93' Check del VAR riguardo un presunto tocco di mano in area rossoblu. Non c'è nulla, il gioco riprende con una rimessa di Cragno.

90' 5 minuti di recupero segnalati dal quarto uomo.

89' Sostituzione anche nel Cagliari: Pereiro entra al posto di Joao Pedro.

88' Cambio nella Juventus: fuori Higuain e dentro Olivieri.

86' Buon giro palla bianconero, Alex Sandro riceve sulla sinistra e prova il tiro: Cragno blocca a terra in sicurezza.

84' Birsa prende il posto di uno stanchissimo Simeone, uno dei migliori in campo del match.

83' Alex Sandro cerca Matuidi con un pallone teso, velo del francese per l'accorrente Bernardeschi che prova il sinistro di prima intenzione. Palla fuori non di molto.

80' Higuain inventa la giocata per Ronaldo, il sette scatta in profondità e prova nuovamente col mancino, Cragno risponde col corpo.

79' Cross fuori misura di Bernardeschi, ennesimo errore della partita dell'ex Fiorentina.

76' Cambio nella Juventus: fuori Bentancur e dentro il giovane Peeters.

73' Riprende il gioco, possesso della Juventus.

71' Secondo ed ultimo cooling break della gara.

70' Simeone vicino al 3-0! Joao Pedro combatte con Bernardeschi, il pallone carambola su Simeone che prova due volte il tiro: la prima conclusione viene murata da Bonucci, la seconda termina larga!

68' Poco più di 20 minuti più recupero al termine della sfida, Cagliari sempre avanti 2-0 grazie alle reti di Gagliano e Simeone.

68' Ronaldo! Fucilata dalla distanza di CR7, Cragno respinge con difficoltà.

64'     Cartellino giallo per Joao Pedro, fallo in ritardo su Cuadrado.

61' Doppio cambio per Sarri: fuori Pjanic e Muratore, dentro Matuidi e Zanimacchia.

60' Klavan mura col corpo una conclusione mancina di Cristiano Ronaldo. Regge bene la retroguardia sarda.

57' Colpo di testa di Bernardeschi alto sopra la traversa, nessun pericolo per Cragno.

56' Ceppitelli legge bene una verticalizzazione di Ronaldo per Muratore e impedisce al centrocampista di raggiungere il pallone. Rimessa dal fondo per Cragno.

54' Muratore prova dalla grande distanza, Cragno respinge con i pugni. Corner per la Juve.

51' Simeone vicino al tris, miracolo di Buffon! Il cholito era però in fuorigioco, calcio di punizione per la Juventus.

50' Occasione Cagliari in contropiede: Joao Pedro calcia col destro a giro, pallone fuori non di molto.

47' Secondo cambio del Cagliari: fuori Rog, non al meglio, e dentro Paloschi.

46' Inizia la ripresa di Cagliari-Juventus.

Cambio nell'intervallo per Zenga: Gagliano, esausto, lascia il posto a Lykogiannis.

48' Termina la prima frazione di gara, Cagliari avanti meritatamente 2-0 sui campioni d'Italia grazie alle reti di Gagliano e Simeone. Ora l'intervallo e poi la ripresa del match.

47' Raddoppio del Cagliari! Simeone! Il cholito riceve un pallone pulito da Gagliano, controlla e finalizza con il destro in diagonale: l'intervento di Buffon è impreciso ed il pallone termina in rete! 2-0 Cagliari al tramonto del primo tempo!

45' 2 minuti di recupero assegnati da Ghersini.

44' Miracolo di Cragno su Bentancur! Decisivo il portiere del Cagliari sul tiro insidioso del centrocampista uruguaiano che è anche passato in mezzo ad una selva di gambe. Grande intervento del portiere azzurro!

41' Cuadrado si spinge in zona offensiva e calcia col destro, pallone largo rispetto alla porta difesa da Cragno.

38' Higuain si divora il pareggio! L'attaccante argentino riceve il pallone tutto solo sul secondo palo ma sbaglia la girata e spedisce il pallone alto sopra la traversa. Brivido per il Caglairi!

37' Ronaldo calcia da fermo e colpisce la barriera, angolo.

34' Che occasione per il Cagliari! I rossoblu recuperano palla e ripartono velocemente 3 contro 3, Rog serve Simeone che punta Rugani ma viene fermato con i tempi giusti dal difensore bianconero. 

31' Azione insistita della Juventus al limite dell'area, alla fine conclude Ronaldo, il pallone termina in corner dopo una deviazione. Negli sviluppi dell'angolo Bonucci sfiora il pareggio con un tiro da fuori area che esce di poco.

29' Si riprende, pallone in possesso del Cagliari.

27' Primo cooling brak della gara comandato dal signor Ghersini.

25' Viene ammonito anche Sarri per proteste.

24'     Cartellino giallo per Pjanic, fallo scomposto da dietro su Joao Pedro. Anche il bosniaco era diffidato e salterà la prossima.

21' Primi 20 minuti ottimi da parte del Cagliari, i rossoblu si difendono con ordine e attaccano efficacemente quando possibile.

18' Il Cagliari recupera palla in zona pericolosa e arriva nuovamente al tiro con Joao Pedro, destro deviato e anche stavolta Buffon non corre pericoli.

17'     Bentancur subisce fallo da Rog, primo ammonito del match. Il croato era diffidato, salterà l'ultima partita contro il Milan.

16' Ronaldo segna ma il portoghese si trovava vistosamente oltre la linea dei difensori. Calcio di punizione per Cragno.

13' Conclusione pericolosa di Mattiello! Buffon vede il pallone all'ultimo e blocca a fatica sulla propria destra. Buon Cagliari in questo avvio!

12' Joao Pedro ha accusato un problema muscolare alla coscia, il brasiliano rientra in campo dopo essere stato medicato dallo staff medico rossoblu.

11' La Juventus prova a scuotersi dopo lo svantaggio subito, i bianconeri però appaiono privi di buone idee per il momento.

8' Vantaggio del Cagliari con Gagliano! Azione avvolgente dei sardi: Joao Pedro allarga per Faragò, traversone teso in mezzo che Mattiello ribatte dentro l'area piccola, a quel punto Gagliano è il più lesto ad avventarsi sul pallone e batte Buffon col piatto destro. Cagliari avanti alla Sardegna Arena!

7' Buona azione della Juve sull'asse Bentancur-Higuain: il pipita scatta in profondità e conclude col destro, Cragno c'è.

5' Muratore risponde al giovane attaccante del Cagliari, anche Cragno blocca la sfera senza problemi.

2' Prima conclusione dei rossoblu da parte di Gagliano, tiro debole e centrale, Buffon blocca con sicurezza.

1' Si comincia, primo pallone giocato dal Cagliari!

Squadre in campo, Cagliari-Juventus sta per cominciare!

Buonasera a tutti i lettori da parte di Antonello Cossu e benvenuti alla cronaca testuale di Cagliari-Juventus, match valido per la 37^ giornata di Serie A. Le due squadre hanno già raggiunto la Sardegna Arena e tra non molto scenderanno in campo per effettuare il consueto riscaldamento pre partita. Calcio d'inizio fissato alle 21:45.


CAGLIARI-JUVENTUS: LE FORMAZIONI UFFICIALI

Cagliari (3-4-1-2)
Cragno; Walukievicz, Ceppitelli, Klavan; Farago’, Ionita, Rog, Mattiello; Joao Pedro; Simeone, Gagliano.

Juventus (4-3-3)
Buffon; Cuadrado, Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Muratore; Bernardeschi, Higuain, Ronaldo.

Penultima giornata di campionato. Il Cagliari ospita la Juventus di Sarri, fresca del nono titolo consecutivo conquistato con due giornate di anticipo. I bianconeri, infatti, sono reduci dal 2-0 contro la Samp firmato Ronaldo-Bernardeschi, un successo che ha dato la matematica certezza dello scudetto. Proprio il rendimento di CR7 potrebbe essere l'ultimo stimolo della Juve, visto che il portoghese, arrivato a 31 gol, ambisce al titolo di capocannoniere (al momento guida Immobile con 34). Il Cagliari, invece, arriva dalla sconfitta casalinga con l'Udinese, l'ottava partita consecutiva senza vittoria. 

CAGLIARI-JUVENTUS: PROBABILI FORMAZIONI

Cagliari (3-4-1-2): Cragno; Pisacane, Walukiewicz, Klavan; Mattiello, Ionita, Rog, Lykogiannis; Pereiro; Simeone, Joao Pedro. All.Zenga

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, Rugani, Demiral, Alex Sandro; Ramsey, Bentancur, Muratore; Bernardeschi, Higuain, Cristiano Ronaldo. All.Sarri

CAGLIARI-JUVENTUS: STATISTICHE OPTA (EUROSPORT)

Il Cagliari ha affrontato la Juventus 77 volte in Serie A: 11 successi, 26 pareggi e 40 sconfitte per i sardi.

La Juventus è imbattuta nelle ultime 18 partite di Serie A contro il Cagliari, grazie a 15 vittorie bianconere e tre pareggi.

Sono 38 le sfide per il Cagliari in casa, contro la Juventus in trasferta in Serie A: il bilancio si compone di nove vittorie interne, 12 pareggi e 17 successi esterni.

La Juventus è stata l’unica squadra capace di battere il Cagliari in tutte le otto trasferte di Serie A giocate dal 2010/11 in avanti.

La Juventus non ha mai perso la sfida successiva a quella in cui ha conquistato lo scudetto in tutte le ultime otto stagioni in Serie A (6V, 2N).

Considerando il mese di luglio, solo la SPAL (due) ha conquistato meno punti del Cagliari (quattro) in Serie A: quella sarda e quella ferrarese sono le uniche due formazioni a non aver vinto nemmeno una partita in questo ultimo mese.

La Juventus ha conquistato 810 punti negli ultimi nove campionati di Serie A (media esatta di 90 a torneo): solo il Barcellona (815) ha fatto meglio nei top-5 campionati europei dal 2011/12 ad oggi.

La prima doppietta in Serie A dell’attaccante del Cagliari, Giovanni Simeone, è arrivata nel novembre 2016 proprio contro la Juventus, con la maglia del Genoa.

L’attaccante della Juventus, Cristiano Ronaldo, ha realizzato la sua unica tripletta in Serie A nella gara d’andata contro il Cagliari (4-0, gennaio 2020).

L’attaccante della Juventus, Gonzalo Higuaín, è andato a segno in sette delle sue nove sfide contro il Cagliari in Serie A, realizzando otto reti in totale; tuttavia, le uniche due occasioni a secco sono state proprio in Sardegna.

CAGLIARI-JUVENTUS: IL METEO

Cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l'intera giornata. Non sono previste piogge. La temperatura sarà compresa tra i 26 e i 27  gradi (28 quelli percepiti) con un indice di umidità relativa pari al 61%.

I venti deboli e provenienti da Sud-Est, ottima la visibilità.

CAGLIARI-JUVENTUS: LA VIGILIA DEI DUE ALLENATORI

Walter Zenga, tecnico del Cagliari"La Juventus? è una grande squadra e le grandi squadre hanno la filosofia di non regalare mai nulla, nemmeno nelle amichevoli. Mi aspetto un Cagliari che si giochi le sue carte e provi a vincere. La vittoria ci manca da un po' e, a parte genova e il primo tempo contro il Verona, siamo sempre stati in partita e i numeri condannano anche le prestazioni più attente. Mi aspetto tanto. Nandez mancherà? Quando abbiamo la quadratura, è venuto a mancare Radja; poi Pellegrini, poi la scorsa gara non c'è stato Rog... abbiamo pagato sotto il profilo dei giocatori più rappresentativi ma chi li ha sostituiti ha dato tutto. Cercheremo anche di sopperire all'assenza di Nandez.

Come dicevo prima, appena abbiamo trovato la quadratura del cerchio, con Pellegrini e Radja, abbiamo fatto belle prestazioni ma ci è poi mancato il tempo materiale per provare le cose, quindi abbiamo cercato di affidare le chiavi dei vari ruoli a chi, in quel momento, ci sembrava il più adatto, come Rog, Pereiro e così via... in due mesi ho potuto fare ben poco e le voci sul mio futuro fanno parte del gioco. Mi dispiace quando si fanno attacchi alla persona, mi fa davvero incazzare quello. Nessuno mai che chieda: "Se questo cristiano potesse allenare la squadra in una settimana tipo, come andrebbe?".

Rog? Credo possa stare bene, non l'abbiamo voluto rischiare contro l'Udinese ma spero di averlo a disposizione. In mezzo al campo abbiamo delle soluzioni, vedremo nell'allenamento di oggi. Se sta bene gioca e poi gli costruisco il centrocampo intorno. Pereiro? A mio avviso può giocare sotto la punta, l'ho visto giocare anche come quarto di sinistra, ma più spesso gioca dietro la punta. Gli abbiamo dato opportunità e se l'è giocate, probabilmente ne avrà anche domani. Io ho dato opportunità a tutti, anche perchè la società potesse valutare il loro futuro. Non si può accontentare tutti.

Le opportunità di giocare ci sono sempre, sia che si giochi contro la prima in classifica che contro una di terza divisione. Se avessimo fatto 10 punti ora anzichè quando è ricominciato il campionato, si starebbe parlando di un altro campionato, ma dobbiamo considerare che abbiamo avuto anche dei problemi. I ragazzi daranno tutto, mi aspetto di vedere la prestazione, mi aspetto che i ragazzi riescano a leggere bene tutti i momenti della gara, con grande attenzione ai particolari. Oggi andremo in ritiro e anche sabato, l'hanno chiesto di ragazzi.​

Il presidente è ovvio che sia incazzato e ne ha tutte le ragioni, perchè questo è stato un campionato strano... tutti hanno ragione ad essere arrabbiati, l'allenatore in primis. Poi, perchè non lo faccia pubblicamente, non è detto che non lo sia, mi prendo i fischi per primo, se i tifosi contestano. Il Presidente deve valutare la situazione e poi deciderà... Io però devo anche considerare tutti i problemi dei ragazzi: Nandez aveva problemi e ha insistito per giocare, Pisacane ha giocato con le costole rotte e Joao con le infiltrazioni. Ovviamente, con questo gruppo, è ovvio che si potesse fare di più.

Io le responsabilità me le prendo per il periodo che ho gestito io, dal 23 giugno in avanti, perchè la prima partita è sempre un po' strana. Anche per me era la prima gara dopo quasi un anno senza panchina. Ma se guardiamo il girone di andata potremmo anche dire che è una stagione fallimentare, ma poi ci siamo salvati subito e ho provato ad alzare l'asticella per arrivare almeno a 50 punti, poi ho abbassato l'obiettivo perchè mi sono reso conto che i ragazzi sono davvero in debito d'ossigeno, perchè hanno dovuto fare davvero tanti sforzi per sopperire alla mancanza di pezzi da 90.

Abbiamo usato la difesa a 4 quando abbiamo visto la squadra troppo appiattita... adesso valutiamo cosa fare domani, dipende da come stanno i centrocampisti, ma penso giocheremo a tre​.

Ladinetti? Dopo i 45 minuti con il Sassuolo, abbiamo pensato che giocare titolare sarebbe stata un'ottima occasione. Vedremo se schierarlo dal primo minuto. Marigosu non ci è per niente dispiaciuto. Gagliano ci ha fatto un'ottima impressione. I ragazzi bisogna gestirli con attenzione e bisogna essere bravi a gestirli al momento giusto".

Maurizio Sarri, tecnico della Juventus, non ha rilasciato dichiarazioni.

CAGLIARI-JUVENTUS: I PRECEDENTI DELLA SFIDA

Domani sera il Cagliari ospiterà la Juventus fresca Campione d’Italia. Sono 38 gli incontri finora disputati tra le due squadre, tutti nella massima serie. I padroni di casa hanno vinto 9 volte, uscendo sconfitti in 17 occasioni. 12 invece i pareggi. 31 i gol segnati dai rossoblù, 43 dai bianconeri.

CAGLIARI-JUVENTUS: LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

Alla Sardegna Arena, Cagliari-Juventus verrà diretta dal Sig. Ghersini che verrà coadiuvato da Tolgo e Pagliardini.

Il quarto uomo sarà Marini, al Var Mariani, Avar Paganessi.