La voce dei tifosi: "Con Zeman si ritorna a giocare a calcio: in bocca al lupo Gianfranco!"

I commenti dei supporters rossoblù alla notizia del ritorno di Zeman

pubblicato il 10/03/2015 in La Voce dei Tifosi da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori
Corteo di tifosi rossoblù

Ed eccoci tornati al punto di partenza. Dopo due mesi e mezzo sulla panchina del Cagliari è tornato a sedersi l’uomo che, questa squadra, l’ha vista nascere e crescere. Se ne va uno dei personaggi più importanti della storia rossoblù che da allenatore, e ci dispiace per lui e per noi, purtroppo non ha avuto in terra sarda la stessa fortuna che ha avuto da giocatore. Via Zola e dentro Zeman, dunque: ma come hanno reagito i tifosi? Vi proponiamo alcuni commenti della rete (purtroppo non tutti per questioni di spazio), buona lettura!

Il Cagliari siamo noi!

Marco: “Sono curioso di sapere se la società si è arresa e vuole semplicemente offrire qualche partita piacevole, con qualche giocatore valorizzabile e vendibile in modo migliore dal presidente, o se invece ancora ci si crede e si ritiene che Zeman possa abbandonare il suo ‘me ne infischio del risultato purché si faccia il mio calcio’ per farci vincere sei partite e lottare fino alla morte raggiungendo la salvezza”.

Giuseppe: “Se dobbiamo retrocedere, con lui retrocederemo con onore, almeno non ci saranno undici seghette in campo, ma lotteranno fino alla fine e, a campionato finito, capiremo se al misterioso Giulini interessa davvero il Cagliari o è solo un altro presidente rubagalline”.

Sandro: “Zeman ha lasciato il Cagliari con dodici punti e una squadra allo sbando dopo la Juve, ora ne ritrova una con un Ibarbo in meno ma tre giocatori motivati, in un contesto di mercato mediocre, che possono fare la differenza. La salvezza si ottiene dando alla squadra il giusto equilibrio! Io non voglio giudicarlo, ma spesso ho visto annaspare la squadra anche per colpa sua”.

Giancarlo: “Con il ritorno di ZZ si tornerà a vedere un bel calcio, squadra all'attacco e vari schemi. Chi scende in campo deve avere il coltello tra i denti e giocare con tutta la grinta possibile su ogni pallone e correre molto. In queste ultime partite bisogna ONORARE LA MAGLIA”.

Andrea: “Zeman non doveva essere esonerato per far posto a uno inesperto come Zola. I risultati lo hanno dimostrato”.

Fabio: “Il ritorno di Zeman e l’ennesima dimostrazione delle idee confuse nella società! Perche si sono persi tre mesi di tempo e di risultati chiamando un altro mister che ha provato a salvare il salvabile senza dare la tanto richiesta scossa per svoltare? Spero che Zeman abbia imparato dai suoi errori e che riesca a mantenere la categoria, ora non ha più scuse: il portiere c’è e anche gli uomini per il suo modulo! Credo però che, per sterzare e salvarci, bastava poco, magari un allenatore come Reja o Delio Rossi! Adesso pieno sostegno a Zeman e che Dio ci assista”.

Eros: “Serie B garantita”.

Marco: “Spero che Zeman compia il miracolo e faccia meglio di Zola, che purtroppo era troppo inesperto ed è stato mandato a compiere un’impresa difficile in una società che aveva le idee poco chiare come lui. Spero il suo sacrificio valga la salvezza”.

Paolo: “Zeman è più navigato di Zola e propone un calcio sempre moderno, non bisognava interrompere il suo lavoro”.

Marco: “Io sono ancora fiducioso per quanto riguarda la salvezza del nostro Cagliari,  mancano ancora dodici partite e, se i giocatori scelti dal Mister tireranno fuori gli attributi, son sicuro che ci salveremo. Molti parlano di girone di andata fallimentare con la guida di Zeman, ma ci dimentichiamo che abbiamo nuovi giocatori di valore in rosa come

M'Poku e Husbauer che aspettano solo di essere messi in campo nel migliore dei modi! In ogni caso, e comunque vada, forza Casteddu!”.

Fabio: “Sono contento, bisognava lasciarlo lavorare. Ora facciamo punti fino alla salvezza, non ci sono più scuse!”.

Gianluca: “Finalmente! Sarà un piacere vedere la squadra che giocherà per vincere contro di tutti. Adesso la parola ai giocatori. Fuori le PALLE”.

Federico: “Società in stato confusionale. Mi auguro che Zeman non venga per fare da traghettatore ma che nel contratto ci sia l’opzione di prolungamento per il prossimo anno, in qualsiasi categoria si sia”.

Marcello: “Ennesimo suicidio”.

Daniele: “A calci in c**o sabato, i giocatori devono dimostrare di essere uomini e non signorine senza orgoglio e palle!”.

Lazzaro: “Mi dispiace per Zola ma spero che Zeman, conoscendo l'ambiente, ritorni con più rabbia per la grande impresa. Credo, e spero, che modifichi l'assetto della squadra inserendo i nuovi arrivati e che motivi sopratutto le nostre punte”.

Alessio: “Speriamo di vedere i risultati già dalla prossima partita, sperando di vedere finalmente un Cagliari all'attacco”.

Alessio: “Finalmente è tornato. Ora i senatori, se veramente tengono alla maglia, devo farci salvare”.

Benedetto: “Il maestro è finalmente tornato! Con lui ci rialzeremo più forti di prima. Forza Casteddu, tutti insieme”.

Angelo: “Ci porta dritti in serie B”.

Giuseppe: “Zeman fai vedere con i giusti giocatori, che volevi e che ora hai, quello che sai fare!”.

In giro per il web

Ugo: “Andremo in B uguale, ma almeno vedremo del bel gioco. Perché, risultati a parte, il Cagliari di Zeman era molto più bello di quello di Zola, o no?”.

Stefano: “Forse è troppo tardi, forse è troppo difficile ma credo, e sopratutto spero, che questo Cagliari con Zeman ritorni ad avere coraggio”.

Filippo: “Finiti il catenaccio e l'albero di Natale! Attacco totale, ecco cosa serve per cercare di vincere le partite”.

Sabri: “Dai Zeman, fuori le mele marce e dentro gente che corre. Rivogliamo il Cagliari di Empoli e Milano! Dai, domenica ci vogliono i tre punti”.

Giovanni: “Senza nulla togliere al grande Zola, al quale non possiamo additare tutte le colpe della catastrofe, visto che l'unico responsabile è il co***one Giulini, sono contento per il ritorno del maestro Zeman, ma nel contempo voglio fare un grande ‘in bocca al lupo’ a Zola per il proseguo della sua carriera di allenatore”.

Stefano: “A tutti coloro che sono pro Zeman auguro che riesca a centrare la salvezza se no ve li romperemo noi le palle, come avete fatto voi con Zola. Sabato niente scuse, serve solo la vittoria per poter sperare. Ora la società é stata dalla vostra parte, speriamo bene”.

Andrea: “Non parlerò mai contro Zola, che non finirò mai di ringraziare per tutto ciò che ha dato alla nostra terra. Detto ciò, essere stato un grande giocatore non vuol dire che per forza essere anche un grande allenatore (altrimenti che allenatore sarebbe Maradona?). A mio avviso avrebbe dovuto fare un po’ di gavetta nelle serie inferiori, tutto qua. Zeman per me è la migliore scelta”.

Gianfelice: “Con grande dispiacere apprendo la notizia dell'esonero di Zola. Caro Gianfranco, il calcio come sappiamo é spietato: ma visti i risultati e la totale confusione tattica che regnava nel tuo Cagliari ‘l' allontanamento’ è stata la conseguenza logica. Mi sorprende che non ti sia dimesso anzitempo. Comunque ti auguro di cuore un futuro altrettanto glorioso come quando giocavi, magari possibilmente in un’altra veste. Perché la tua serietà e umiltà non meritano simili figure. Auguri”.

Gianni: “Il campionato scorso a questa giornata il Sassuolo era ultimo con diciassette punti, a meno quattro dalla salvezza: quindi possiamo e dobbiamo farcela. Ci siamo già riusciti tante volte di salvarci. Forza Cagliari sempre”.

Manuela: “Mi spiace molto per Zola perché la colpa di questa situazione è solo di Giulini ma sono davvero, davvero, felicissima che sia tornato Zeman. Adesso incrociamo le dita!”