Cagliari, i tifosi: "Buon primo tempo, male il secondo"

I commenti dei supporters rossoblù al termine di Lazio-Cagliari

pubblicato il 24/07/2020 in La Voce dei Tifosi da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori
2017

Il Cagliari perde contro la Lazio, dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo, grazie ad un gol del Cholito Simeone: all’Olimpico finisce 2-1.

Come sempre abbiamo chiesto ai tifosi cosa ne pensano della prestazione dei rossoblù.

Vi lascio ai loro commenti. Buona lettura!

Il Cagliari siamo noi!

Barbara: “Cragno ci ha salvato dal prendere molti più gol”.

Marco: “C'è forse qualcosa da commentare? Meglio che vadano in vacanza, tanto è sempre il solito film”.

Monica: “C’è poco da dire: Faragò, Ionita, Mattiello, Klavan e Birsa devono andarsene fuori dalle scatole!”.

Fabrizio: “Diciamo che oggi l'arbitro è stato il protagonista: c’era un rigore netto che non ci ha dato; il secondo gol della Lazio era viziato dal fallo non concesso al Cagliari; dei falli su Nandez e su Rog non sono stati fischiati. È stato un arbitraggio scandaloso. Certo, se giochi contro la Lazio non si può pensare di fare punti, è una grande… spero che Napoli e  Roma vincano le coppe europee, così la Lazio non va in Champions”.

Marco: “Non sappiamo fare più di 2 passaggi di fila, facciamo troppi errori da principianti”.

Davide: “Per come l'allenatore ha gestito la partita nel secondo tempo, tenendo conto che secondo me poteva cambiare qualche giocatore già dall'inizio del secondo tempo, mi auguro vivamente che non venga riconfermato... Per il resto Nandez, Cragno, e pochi altri giocatori hanno giocato bene e non gli si può dire nulla...”.

Antonio: “Squadra e allenatore sono da biasimare, da elogiare solo Cragno, autore di una prestazione superlativa!”.

Lorenzetto: “Il Cagliari a picco al 13° posto. Dopo 6 anni Giulini non è riuscito a cambiare la mediocrità di questa società di alcuni decenni. Finiremo pure quest'anno tra il quindicesimo e il diciassettesimo, con la differenza che stavolta sono stati fatti investimenti. Ma se non si ha idea di come costruire una squadra, questo è il risultato. Fallimento della gestione sportiva”.

Alessandro: “Siamo la squadra materasso della serie A, grazie presidente per questo centenario di merda”.

Andrea: “Quante altre partite con il 20% di possesso palla, o giù di lì, dobbiamo fare ancora? Tutto quello a cui stiamo assistendo è semplicemente ridicolo e imbarazzante per tutti, per la società, per i giocatori, per noi tifosi… Ridicolo, bel centenario del cavolo. 13° posto e via... che pena ragazzi, che pena”.

 

Blog Cagliari Calcio 1920 (Pagina Ufficiale)

Gian Michele: “La Lazio ha attaccato parecchio, ma tutto sommato ci hanno graziato con vari errori nel primo tempo. Simeone ha sbagliato diverse volte, ma poi ha trovato finalmente il gol, grazie all'aiuto del giocatore avversario… si è fatto perdonare. Brutta ripartenza del Cagliari, nel secondo tempo: la Lazio è stata più veloce e più tecnica di un Cagliari con la maggior parte dei giocatori spenti. Stasera un ottimo Cragno, grandi parate; Nández si conferma un grande big. Buona prova per Gagliano”.

Giancarlo: “C’è poco da commentare, questa è una squadra che va ricostruita da cima a fondo. Mi ripeto, abbiamo troppi elementi di livello ‘bassa cadetteria’!”.

Maxi: “Siamo riusciti, per l’ennesima volta, a resuscitare una squadra morta... complimenti. Domenica ci sarà l’Udinese, fate l’ultimo sforzo per farla vincere, così ci supera in classifica e ci posizioniamo al 14° posto... dai, un ultimo sforzo ragazzi!”.

Luigi: “Il pacchetto difensivo (tranne Cragno, che ci ha evitato la goleada), è da mandare in pensione, insieme a Ionita e Birsa”.

Gian Mario: “Poche idee e ben confuse: senza il Ninja, e senza regista, ci sono solo folate di Rog e Nandez. Joao era in ciabatte e Ionita titolare… ho detto tutto”.

Stefano: “Partita pessima del Cagliari. Mi dispiace vedere la mia squadra perdere in questo modo…”.

Paolo: “Il Cagliari oggi aveva 11 giocatori, senza cambi dove vogliamo andare? Birsa ormai cammina, Ragatzu si impegna ma più di così non può fare. E Pereiro?”.

Carlo: “Il migliore in campo è sempre Cragno, e questo fa ben capire quanti gol si rischiano di prendere ogni volta. Peccato, sarebbe andato bene pure un punto”.

Stefano: “Non vi era dubbio che avremmo fatti resuscitare! Stendiamo un velo pietoso su questa stagione da presa per i fondelli, va… altro che centenario!”.

Lorenzo: “La sintesi è: 1) dobbiamo rifare tutta la difesa; 2) vendere Nandez, con i soldi guadagnati comprare Nainggolan, e comprare un altro centrocampista per rimpiazzare Nandez; 3) vendere Joao Pedro, ora che ha fatto 18 gol è meglio darlo via (perché è un giocatore di Lega Pro) e comprare un altro attaccante; 4) cambiare tutto lo staff tecnico e mettere un allenatore con gli attributi, tipo di Francesco o, se proprio vogliamo farci un bel regalo, far tornare in terra sarda Ranieri. Per la prestazione di oggi, invece, direi che ho visto un ottimo Cagliari nel primo tempo con quasi tutti i giocatori che correvano e un Cragno super. Nel secondo tempo invece ci siamo spenti del tutto e li abbiamo fatti giocare… si sono spenti tutti tranne Cragno, super Uomo cRagno!”.