Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sulla buona strada

L’analisi della partita contro il Modena

Condividi su:

“Se son rose fioriranno”, dice un famoso proverbio italiano, riferendosi alla necessità di dare tempo a qualsiasi soggetto per far sì che esprima il meglio di sé. È una frase che calza a pennello per la situazione del Cagliari, ieri apparso in grande crescita contro un avversario non trascendentale ma sicuramente ostico come il Modena. La prestazione offerta dagli uomini di Liverani infatti è stata decisamente positiva, ben più di quanto possa trasparire dal risultato risicato della gara. 

Ci sono stati evidenti miglioramenti nel gioco corale, oltre che nella condizione fisica e mentale della squadra. I rossoblù sono riusciti a mantenere buoni ritmi per un periodo prolungato di tempo, creando diversi grattacapi alla formazione modenese: solo la bassa precisione degli attaccanti e la straordinaria serata del portiere avversario hanno impedito al parziale di diventare più rotondo. Anche a livello difensivo si è registrata la prima rete inviolata e una sensazione più o meno diffusa di sicurezza, tanto che Radunovic non ha compiuto nemmeno un intervento decisivo nell’arco della gara. 

Evidentemente c’è ancora tanto lavoro da fare perché la squadra attraversa ancora dei momenti di “buio” durante i quali rischia molto, inoltre realizza poche reti in relazione alla mole di gioco che produce e questo a lungo andare può portare ad uno squilibrio di risultati. Tuttavia la strada intrapresa dallo staff sembra iniziare a dare i primi frutti e questo non può che essere un segnale importante per il futuro. Così come lo è stato il ritorno al gol di Rog dopo gli infortuni ed il calvario fisico: bentornato Marko, non c’è notizia migliore di questa.


 

Condividi su:

Seguici su Facebook