Dionisi: “Queste partite non possono terminare 2-2”

“Abbiamo creato tanto ma concretizzato poco, dobbiamo migliorare”

pubblicato il 21/11/2021 in Interviste da La Redazione
Condividi su:
La Redazione
Fonte foto: DAZN

La gara tra Sassuolo e Cagliari è terminata con il risultato di 2-2 e Alessio Dionisi è appena arrivato ai microfoni di DAZN per commentare la prestazione contro i sardi.

Ecco le sue parole:

“C’è rammarico per aver preso gol dopo averlo fatto. Sono arrabbiato molto per il secondo perché abbiamo concesso un rigore su un errore nostro. Sulla prestazione ho poco da dire: abbiamo creato, fatto la partita. Non possono finire 2-2 queste partite, altrimenti abbiamo sbagliato qualcosa.

Il motivo? Sbagliamo le scelte, nel primo gol abbiamo sbagliato una scelta di posizione, nel secondo un’altra. La psicologia la lascio agli psicologi.

La nazionale aiuta il Sassuolo? Semmai il contrario. Oggi abbiamo creato tanto ma abbiamo realizzato poco, dobbiamo migliorare tutti. Altrimenti è meglio creare meno ma concedere meno.

Stiamo lavorando sulla parte mentale. Ora ci siamo come prestazioni, vogliamo fare tanto ma a parole è un conto. Con la palla ci impegniamo tanto, senza molto meno. La classifica è positiva ma meno di quanto si crea in campo, meriteremmo più punti. Altrimenti ripeto che è meglio creare meno e qualcosa si ottiene lo stesso.

Cambiamenti? Abbiamo diminuito le presenze in serie a con giocatori e allenatore. Ma non è questo l’importante, il discorso è quello precedente relativo al sacrificio.

Il confronto con De Zerbi non mi spaventa per niente, mi stimola. Raspa fori mi soddisfa, deve migliorare i numeri ma sta facendo bene. Io lo vedo ogni giorno e per quanto mi riguarda ha tutto il tempo di crescere. Metterlo vicino alla porta? Penso di aver finito con l’intervista”.