Marin e Dalbert su tutti: le pagelle rossoblù

I nostri giudizi sul Cagliari che vince 3-1 in casa contro il Pisa

pubblicato il 14/08/2021 in Il Borsino Rossoblù da Michelangelo Corrias
Condividi su:
Michelangelo Corrias
2020

Cragno: 6. Respinge male un tiro tutt'altro che irresistibile, ma sulla ribattuta viene graziato dal fuorigioco. Poi si riposa fino al gol del Pisa, dove onestamente non ha colpe.

Walukiewicz: 6,5. Non partiva titolare da molto, gioca una gara ordinata in cui non sbaglia nulla.

Godin: 6,5. Il ministro della difesa rossoblu sceglie la partita giusta per dare un segnale e lo fa con la complicità di Caracciolo che devia in porta una sua girata di testa. Sbaglia però il tempo sul gol del Pisa, non calcolando bene la traiettoria del pallone, unica macchia di una partita pulitissima. Dal 77' Lykogiannis: S.V.

Carboni: 6,5. Va vicino al gol dopo una ventina di minuti con bell'inserimento ma colpisce di piatto troppo timidamente, poi ha un'altra occasione ma il suo colpo di testa è alto. A fine primo tempo si traveste da Dalbert e mette in mezzo un pallone morbido per il piede di Deiola che ringrazia. Tiene bene per tutto il suo match. Dal 77' Ceppitelli: S.V.

Zappa: 6,5. Anche lui come Dalbert si propone spesso, sulla mezz'ora colpisce d'esterno il legno alla destra di Nicolas. Fa una gara di sostanza in cui non si ferma un attimo.

Deiola: 6,5. Non si nota molto in mezzo al campo, fa il lavoro sporco più che impostare. Ma c'è sempre e lo dimostra con un inserimento su un traversone al bacio di Carboni, timbrando il 3-0. Fa la partita che gli chiede Semplici.

Strootman: 6,5. L'impostazione dal basso è affidata a lui, che con qualche lancio preciso prova a smuovere le acque. Apre molto bene il gioco e sa dettare i tempi della manovra. Il Cagliari, dopo un anno, ha finalmente un regista.

Marin: 7. Parte in sordina, poi si accende all'improvviso: vince un rimpallo al limite dell'area e si ritrova a tu per tu con Nicolas, lo salta con grande freddezza e appoggia in porta. Il 2-0 arriva invece da un suo calcio d'angolo teso sul primo palo. Partita di spessore. Dal 90' Altare: S.V.

Dalbert: 7. Entra bene e sfiora il gol al 20' con un tiro cross che sfila lungo la linea di porta. Si propone spesso e cerca più volte il traversone dal fondo, come quando mette in mezzo per Zappa che prende il palo. Nel secondo tempo pennella un altro cross per Joao Pedro, che ci arriva ma non basta. All'81' ha ancora benzina nelle gambe e dopo uno strappo impressionante fa ammonire Touré. Esordio col botto.

Joao Pedro: 6,5. Pronti via e segna subito, ma è in fuorigioco. Riappare più tardi con un colpo di testa sul primo palo su cui Nicolas risponde presente. Subito dopo dialoga con Marin e propizia l'1-0. Nella ripresa cerca l'eurogol in spaccata ma va lontano dalla perfezione. Dall'86' Pereiro: S.V.

Pavoletti: 5,5. Nel primo tempo non tocca molti palloni, ma naviga lungo la linea difensiva del Pisa in attesa dell'occasione giusta. Nella ripresa cerca di far salire la squadra, ma nulla di più. Dall'86' Simeone: S.V.

Semplici: 6,5. Esordio convincente e passaggio del turno portato a casa. È un bel Cagliari, nonostante l'avversario non sia dei più difficili, ma il gioco si vede e anche la condizione è di quelle buone.