Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Verso l'Ascoli, Liverani : "Dobbiamo trovare continuità"

"Sfida difficile, servirà equilibrio"

Condividi su:

Alla vigilia di Ascoli-Cagliari, in programma domani alle 20:30 al “Del Duca”, il tecnico dei sardi Fabio Liverani ha parlato in conferenza stampa in vista del match. 

Ecco le dichiarazioni del mister: 

“L’infortunio di Goldaniga ci fa perdere un giocatore importante, ma abbiamo le risorse per sostituirlo, è questa la forza della nostra rosa.  Rog è importante e ci può essere ancora più utile se sta al 100%, non rischio mai i giocatori, se li metto è perché stanno bene. Un calo dopo Benevento? Non sono d’accordo, mentalmente abbiamo sbagliato solo contro il Venezia, come vi ho detto, il campionato sta dimostrando che i risultati in B non sono mai scontati. 

I ragazzi che sono scesi in campo in Coppa hanno dimostrato il loro valore e sono molto contento, hanno dimostrato che si allenano sempre bene.

 Lapadula e Pavoletti fino ad ora hanno avuto occasioni, soprattutto il primo, e non è stato fortunato. Sicuramente sono stati sfortunati ma non c’è nessuno che supera un altro, tutti hanno la stessa possibilità di scendere in campo e giocare. Ma, in ogni caso, anche chi entra a gara in corso è fondamentale.

Nandez? È un guerriero e, anche se ha qualche pensiero, non lo porta in campo, da sempre il massimo ed è sempre concentrato. Sicuramente il non essere stato convocato non avrà fatto piacere ma è giovane e avrà tante altre occasioni per recuperare la maglia della Nazionale. 

Pereiro? Bologna non era una gara semplice, il ragazzo si allena sempre e sta bene di testa, avrà altre occasioni. Ma non posso far altro di consigliargli di credere in se stesso e cercare di dare sempre il massimo. 

Coinvolgere anche il centrocampo nella manovra offensiva dipende dalla gara che si sta affrontando. Veniamo da due risultati positivi e dobbiamo concentrarci sulla prestazione, non focalizzarci sui problemi dell’attacco. Ad Ascoli sarà una gara difficile ma noi dobbiamo dare continuità ai risultati.

Kourfalidis? Mi ha impressionato per personalità e prestazione. Di solito i giovani hanno up e down ma lui sta bene e avrà sicuramente la possibilità di giocarsi le sue chances. 

Il tridente ad Ascoli? Non lo so, dovremo valutare delle situazioni, ma noi giochiamo sempre con giocatori offensivi. L’Ascoli viene da una vittoria molto importante e con il nuovo modulo hanno trovato nuove certezze, non ci saranno spazi e dovremo crearceli. Non dovremo avere fretta, loro hanno giocatori molto esperti e non dobbiamo fare il loro gioco. Ci vorrà equilibrio.”

Condividi su:

Seguici su Facebook