Maran: "Nainggolan titolare, a Roma per fare risultato"

"Castro? Nessuno è imprescindibile"

pubblicato il 05/10/2019 in Conferenze Stampa da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori
foto: sport.sky.it

Prima la rifinitura, poi alle 12:30 il consueto incontro con i media nella sala stampa di Asseminello. Maran presenta il match di domani (ore 15:00) all’Olimpico contro la Roma.

Saremo in diretta testuale grazie alla nostra inviata Alexandra Atzori.

Amici sportivi, buongiorno. Tra pochi minuti inizierà la conferenza stampa di Mister Maran. Nel pomeriggio la squadra partirà alla volta di Roma.

Ci siamo, ecco il tecnico rossoblù, ecco le sue dichiarazioni:

"L'intenzione è dare giocare Radja dal primo minuto, il ruolo poi lo vedremo. Abbiamo provato un paio di soluzioni per affrontare i vari momenti della partita, come facciamo ogni settimana.

Io cerco di avere sempre due attaccanti poi le dinamiche della gara portano a situazioni diverse ma noi dobbiamo cercare di mantenere la nostra identità. Dobbiamo essere talmente bravi nel fare la nostra prestazione che non dovremo aver bisogno di accorgimenti.

Rispetto all'inizio siamo migliorati nella compattezza di squadra e dobbiamo però crescere sotto il profilo della continuità nella metà campo avversaria.

La Roma è una delle squadre che ha l'organico più forte, ha giocatori che fanno reparto da soli ed è completa. Dovremo essere bravi a non sottometterci alla loro pressione e non credo che risentiranno della gara di Coppa.

Pastore e Veretout sanno agire molto bene anche se sono un po' diversi ma Fonseca ormai ha dato un'impronta ben precisa e non ci saranno grandi differenze nel modo di giocare.

In settimana ci sono stati alcuni ragazzi che hanno avuto dei problemi, quindi dovrò valutare.

Non dobbiamo ripetere gli errori dell'anno scorso ma era anche un momento particolare e non l'avevamo affrontata con la testa giusta, cosa che quest'anno non sta succedendo perché scendiamo in campo con il piglio giusto. Siamo consapevoli che se andiamo in campo con un atteggiamento da squadra faremo una buona gara.

Gli ex si sono allenati con impegno come sempre, non ho visto differenze.

Castro? È un giocatore importante e ha fatto bene come altri. Credo che nessuno debba essere imprescindibile, perché altrimenti non saremmo squadra. Ha ancora qualche problemino ma sta progredendo bene. Ma ripeto che di imprescindibile non ci deve essere nessuno, infatti domani ne mancheranno sei.

Dzeko? È un giocatore completo e dovremo essere bravi a schermarlo bene e servirà l'aiuto di tutti per limitarlo il più possibile.

Nelle gare dove abbiamo spazi riusciamo ad esprimerci meglio.

Domenica nella seconda parte di gara c'è stato un calo, probabilmente dovuto anche alla spesa di energie fisiche e mentali della gara di Napoli. Ma è stato un episodio isolato, di solito andiamo in crescendo".