Il pompiere che nasconde la scomoda verità

Il ds del Cagliari Nicola Salerno "spiega" quanto accaduto in questi giorni in casa Cagliari

pubblicato il 19/02/2014 in Approfondimenti da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda

La confusione regna sovrana in casa Cagliari. In un momento di grande difficoltà, tra risultati che non arrivano, infortuni e la zona retrocessione pericolosamente sempre più vicina, tutto appare in bilico, tutto dà l’impressione di non essere utile alla causa: la salvezza.

È così, il mare agitato di Cagliari diventa burrasca: prima l’esonero di Lopez, poi la mediazione di Salerno e dei giocatori per far cambiare idea al presidente Cellino, il dietrofront del patron che lascia al suo posto il tecnico uruguaiano, infine ieri, la quanto meno sorprendente decisione da parte della Cagliari Calcio di sollevare dal proprio in carico Ivo Pulga.

Nicola Salerno è un vero e proprio pompiere, e a proposito di acqua, ne butta parecchia sul fuoco che divampa sull’asse Miami/Londra/Cagliari/Assemini. Ai microfoni di Tuttomercatoweb il ds afferma:

“Ci sono state un po' di situazioni in bilico che sono state chiarite. Piccole incomprensioni e abbiamo deciso per questa soluzione. Non c'è stata nessuna polemica, sia chiaro e ringraziamo Ivo Pulga che è una persona per bene". Incomprensioni di cui nulla sappiamo alle quali si aggiunge ulteriore confusione quando alla domanda fatta a Salerno in merito al futuro dello stesso Pulga, il dirigente ha così risposto: “Si vedrà”

Pare evidente che le verità siano altre, cercheremo di renderle pubbliche, anche se tanti tifosi hanno ben capito da soli quanto accaduto in questi ultimi tre giorni in casa Cagliari.