Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Cagliari, quanto vale la gara contro il Napoli

I rossoblu lunedì affrontano i partenopei: sfida complicata ma bisogna giocarsela

Condividi su:

Il campionato del Cagliari è iniziato di fatto dal 2022, in cui sono arrivate 3 vittorie, 2 pari e una sola sconfitta, per mano della Roma. La rotta è stata invertita rispetto alla prima parte di stagione, ma ora serve quel qualcosa in più per fare il definitivo salto di qualità.

A iniziare dalla prossima sfida, che si chiama Napoli. I partenopei sono terzi in classifica e vogliono giocarsi tutte le carte possibili per arrivare fino in fondo, lo scudetto per loro è un sogno realizzabile.

Ma anche il Cagliari ha un obiettivo, ed è la salvezza, che passa anche da queste gare. Se non si dovesse fare risultato non sarebbe un dramma, a patto però di vincere poi la prossima, contro il Torino. Ed ecco che quindi in realtà non bisogna fare calcoli. Perché è un campionato strano, dove le piccole spesso e volentieri hanno stupito, chiedere all'Atalanta di Gasperini, per cui lunedì i rossoblu dovranno scendere in campo sereni ma consapevoli che questa partita può essere decisiva quanto uno scontro salvezza.

Fare punti contro il Napoli poi sarebbe un bel biglietto da visita per i prossimi match, oltre a significare una botta di fiducia non indifferente. Sarebbe la prova che questa squadra può giocarsela con tutte ora che ha trovato la formula giusta, perché come detto in queste ultime 6 gare ha perso una sola volta, un risultato enorme in confronto al disastroso girone d'andata.

Inoltre, se si dovesse strappare almeno un punto si metterebbe pressione al Venezia, la concorrente più vicina al Cagliari per la salvezza, che dovrà sfidare invece il Genoa, gara molto più alla portata. Ora però la palla passa a Mazzarri, che dovrà preparare una partita come quella contro l'Atalanta. All'andata fu un dominio totale del Napoli, con i sardi che si chiusero dietro per 90' senza un vero piano. Ma lunedì dovrà essere tutto diverso.

Condividi su:

Seguici su Facebook