Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Cagliari, crocevia Napoli

Quella del San Paolo è una sfida capace di indirizzare la compagine rossoblù verso una nuova dimensione

Condividi su:

Nel novero delle squadre che in questa stagione si sono battute per evitare la retrocessione in B, il Cagliari appare, e la classifica lo testimonia, come un gruppo che vanta al proprio interno individualità importanti e in grado di alimentare una crescita importante.

Tali caratteristiche tuttavia non hanno prodotto un cambio di passo capace di elevare l’intera rosa verso un livello che sottintendesse il raggiungimento di una nuova dimensione.

La trasferta di Roma e il suo inappellabile responso hanno offerto una prima risposta circa la possibilità del Cagliari e la sua guida tecnica di poter approcciare un percorso nuovo, teorizzato diverse volte ma mai avviato.

La nuova sfida all’orizzonte in quel di Napoli, al cospetto di una compagine capace di vincere quel campionato che non tiene conto della “cannibale” Juventus, offrirà una nuova, difficile e importante possibilità. Un test storicamente sentito dalla tifoseria rossoblù, che tuttavia ha registrato nelle ultime stagioni cocenti e pesanti delusioni.

Dopo il Napoli, Lazio, Genoa e Udinese sono le squadre che incroceranno il cammino della formazione isolana, chiamate a saggiare quelle velleità che nella persona del presidente Giulini auspicavano il raggiungimento di quota 50 punti.

Un traguardo importante che il match contro gli azzurri di Ancelotti dirà quanto realmente possibile, chiamando di fatto l’intera rosa a disposizione ad una risposta pronta e importante, invertendo una deriva intrapresa a Roma e che nell’economia del nuovo Cagliari non può essere accettata.

Condividi su:

Seguici su Facebook