La (piacevole) sorpresa

Contro la Fiorentina Lykogiannis ha sfoderato la migliore prestazione in maglia rossoblù

pubblicato il 18/03/2019 in Approfondimenti da Marco Castoni
Condividi su:
Marco Castoni
2018

La scelta effettuata da Maran di puntare su Charalampos Lykogiannis al fine di sostituire l’acciaccato Pellegrini nel match contro la Fiorentina, ha destato stupore e non pochi interrogativi.

Alla vigilia del match con i gigliati e dopo un anno abbondante dall’approdo in Sardegna, il laterale greco infatti si identificava come un interprete poco funzionale al progetto rossoblù, incapace di fornire un contributo apprezzabile e un’alternativa valida in una zona di campo “salvata” dal sacrificio dell’encomiabile Padoin.

Federico Chiesa e la sua esuberanza ipotizzavano un duello impari, capace di indirizzare la contesa verso binari poco favorevoli per Barella e compagni.

Il campo, come spesso accade, ha raccontato una storia che si è fatta beffe delle premesse e consegnato al Cagliari e i suoi tifosi un Lykogiannis come mai si era visto prima, padrone della corsia mancina, attento in fase di copertura e artefice puntuale delle iniziative offensive.

L’assist per il raddoppio di Ceppitelli ha rappresentato la ciliegina sulla torta e un ulteriore argomento a sostegno di quelle deboli tesi che hanno spinto la dirigenza rossoblù a lasciar partire Marko Pajac durante la sessione di mercato invernale.

Luca Pellegrini e le sue qualità cristalline osteggiate dai tanti infortuni, lasciano poco spazio ad una lotta serrata per una maglia da titolare. Lykogiannis tuttavia ha posto il primo importante tassello per un futuro che vanti argomenti personali maggiormente credibili, inaugurando così una nuova fase che dovrà necessariamente essere corroborata da nuove e importanti affermazioni.