De Boer: “Dopo il nostro gol abbiamo dimenticato di giocare”

Le parole del tecnico dell'Inter a fine gara

pubblicato il 16/10/2016 in Ultim'ora da Marco Zucca (inviato)
Condividi su:
Marco Zucca (inviato)

L’Inter si inchina al Cagliari: 2-1 per i rossoblù a San Siro. In sala stampa si presenta il tecnico nerazzurro Frank De Boer. Ecco le sue parole:

“Non so come potremmo trovare una soluzione. Concediamo gol anche se oggi abbiamo segnato, ma non so perché poi abbiamo dimenticato di giocare. Questo è stato il problema di oggi. Abbiamo lasciato giocare l’avversario.

Con rispetto per il Cagliari, non possiamo concedere tutto questo. Non è però la deviazione di Murillo ciò che ci ha fatto perdere. La prima parte del match è stata buona, abbiamo fatto tanti cross, ma dobbiamo migliorare la presenza nell’area di rigore avversaria.

Non voglio scusanti, dobbiamo sapere che il nostro gioco deve durare 90 minuti, non solo 70. Per questo dobbiamo migliorare, e non perdere la testa, insieme ai duelli a centrocampo.

Non serviva solo una punta contro il Cagliari, ma di più. Per questo ho provato a schierare la squadra in maniera più offensiva.

Icardi? Dobbiamo parlarne domani con lui e la società. Ora non voglio dire niente. Non è un buon momento per noi e per i nostri tifosi.

Mauro è sempre il primo nella lista per calciare i rigori. Ci può stare che l’abbia sbagliato, anche se magari non era il momento migliore perché lo tirasse.

Dopo il primo gol non ho visto una squadra che volesse davvero vincere. Contro la Juventus per esempio l'intenzione era diversa. Ma è proprio con le piccole squadre che si deve cambiare atteggiamento".