In Benin lo Sporting Club Gigi Riva de Parakou, il mito: "Vorrei abbracciarli tutti"

Under 13 e 17 con la maglia del Cagliari dello Scudetto, Rombo di Tuono: "Faccio il tifo per loro, contino su di me"

pubblicato il 13/07/2020 in Storie da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

Gigi Riva non è solo un patrimonio sardo, ma anche internazionale. Lo dimostra lo Sporting Club Gigi Riva de Parakou, una società calcistica dello Stato del Benin (Africa Occidentale) fondata da un medico italiano, Agostino Trombetta, cresciuto con il mito di Rombo di Tuono.

Nel 2018, mentre era in missione nel Benin, Agostino conosce un imprenditore locale, tale Chaddad Douda Naro, che ha studiato in Italia, e con lui decide di fondare un club in onore del miglior giocatore della storia del Cagliari. Chaddad fa il Presidente, mentre Agostino è il suo vice assieme a Manuel Furlin, un vecchio compagno di classe di Chaddad quando andavano a scuola a Merano, in Veneto.

L'aiuto per la nuova società sportiva arriva anche, e non potrebbe essere altrimenti, dalla Sardegna: alcuni colleghi di Agostino si sono impegnati per spedire in Africa maglie e attezzatura sportiva, ovviamente del Cagliari, per i ragazzini, che solitamente giocano a piedi nudi.

Un progetto nato di recente ma che ha già dato i suoi frutti: il 5 luglio gli under 17 dello Sporting Club Gigi Riva di Parakou vincono da imbattuti il torneo provinciale Evenemential. E i complimenti del loro idolo non sono tardati ad arrivare, come riportato dal Corriere della Sera:  "Sono orgoglioso, è una cosa bella" dice al telefono un fiero ed entusiasta Gigi Riva. "Fanno sacrifici veri, immagina cosa significa giocare senza scarpe, io l’ho fatto da bambino dopo la guerra, in un’Italia distrutta.

Mi sento vicino a questi giovani calciatori, vorrei abbracciarli tutti e se avranno bisogno di qualcosa vedrò come darmi da fare. Io faccio il tifo per loro".