Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Ranieri: "La punizione su Chiesa non c'è ma sono episodi"

"La nave non è ancora in salvo, dobbiamo continuare così"

Condividi su:

Cagliari-Juventus è terminata con il risultato di 2-2 e Claudio Ranieri è appena arrivato in sala stampa per commentare la prestazione contro gli uomini di Allegri.

Ecco le sue parole:

“Avrei firmato con il sangue per fare solo 3 punti in queste ultime 3 partite. Complimenti ai ragazzi, è stato un peccato, ma va bene così. La punizione su Chiesa non c'è, ma sono episodi. Avremmo potuto fare un gran balzo in classifica ma ci siamo, stiamo lottando.

La squadra si impegna alla morte in allenamento, ma ancora la nave non è in salvo, il porto non è lontano ma dobbiamo continuare così.

La squadra correva più prima ma mancava l'attenzione tattica. Poi ci siamo parlati e abbiamo ottenuto bei risultati.

Rigori? Prima della partita avevo detto che il rigore lo tirava Mina, poi Gaetano mi ha implorato di tirarlo e alla fine hanno tirato entrambi.

Hatizidiakos? All'inizio sbagliava i tempi di uscita, era abituato a un altro gioco, poi si è tranquillizzato ed è migliorato. Con Mina poi i ragazzi si sentono più sicuri.

Diamo a Cesare quel che è di Cesare. Bellissimo primo tempo, poi la qualità della Juve si è fatta sentire. Gli episodi sono stati decisivi. Peccato.

Dossena? Non ci ho parlato, i ragazzi erano abbattuti ma ci stanno queste partite. L'errore non è stato tanto nell'autogol, ma nel non spazzare via la palla.

Shomurodov? Era venuto deluso dalla Roma, io lo volevo già alla Samp. Ha una qualità pazzesca, per noi è molto importante".

Condividi su:

Seguici su Facebook