Leeds, pressing Red Bull: sul piatto 80 milioni. Cellino tratta la cessione del club. I dettagli

Potrebbe presto terminare l’avventura inglese per l’ex patron rossoblù

pubblicato il 05/04/2015 in News da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda

Per chi segue il nostro quotidiano non è una novità: la Red Bull in pressing per rilevare il Leeds di Massimo Cellino. Ve ne parlammo lo scorso 3 novembre.

Ora però a quanto pare si fa sul serio: l’azienda austriaca ha messo sul piatto della trattativa più di 80 milioni di euro per cercare di chiudere l’affare in poche settimane, massimo un mese.

Cellino dunque con le spalle al muro: stampa contro, tifoseria contro, risultati sportivi non certo dei migliori, la piazza che non desidera più avere a che fare con un uomo definito un “pericoloso buffone”.

Pare proprio che la terra britannica non sia luogo adatto per l’imprenditore di Sanluri, e l’offerta d’acquisto ricevuta dal sardo per cedere il club è una proposta molto importante, davanti alla quale Cellino ragiona con interesse.

Trapela inoltre che per arrivare alla felice conclusione dell’affare ci sarebbero da sistemare alcuni intoppi burocratici legati al regolamento UEFA. La Red Bull, infatti, è titolare di altri due club: il Salisburgo (Austria) e il Lipsia in Germania. Tuttavia, la volontà sarebbe quella di cedere uno dei due club per poter finalizzare l’acquisto della storica compagine inglese con l’obbiettivo di portarla in breve tempo (attraverso importanti investimenti economici) ai massimi livelli.

Ne è convinta tutta la stampa inglese vicina all’ex patron rossoblù: dal Mirror al Daily Mail trapela che dopo gli incontri tra i rappresentanti del colosso industriale avvenuti nel mese di novembre 2014, i contatti poi sono andati avanti sempre più fitti.

Ora la svolta, forse quella definitiva: si attendono sviluppi, ma l'impressione (almeno in terra britannica) è che il "Pasta Man" sia ai titoli di coda.