Grande festa per la finale della Coppa Quartieri 2018: a vincere sono i sorrisi dei giovani

Si conclude la manifestazione che ha visto coinvolti 5 quartieri di Cagliari

pubblicato il 05/06/2018 in News da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

5 quartieri, 240 atleti coinvolti, ma soprattutto un mare di sorrisi e nuove amicizie: sono stati questi i numeri e gli ingredienti della quarta edizione della Coppa Quartieri, che ha visto terminare le “eliminatorie” per poi proiettarsi verso la finale, andata in scena alla Sardegna Arena.

Il torneo, promosso dalla Fondazione Carlo Enrico Giulini in collaborazione con la Casa Emmaus delle Missionarie Figlie di San Girolamo Emiliani, la Società Cagliari Calcio e la Diocesi di Cagliari e reso possibile grazie al contributo della Fondazione di Sardegna, di Intesa San Paolo, dell’Istituto per il Credito Sportivo, del CONI Sardegna e di MSP (oltre a quello della stessa Fondazione Giulini) e al patrocinio del Comune di Cagliari, ha rappresentato il momento conclusivo del progetto “Dentro il quartiere… il gioco delle relazioni”. Gli atleti, ripartiti nelle categorie 11-13 anni e 14-16 anni, si sono cimentati in tre discipline: calcio, pallavolo e staffetta. Il verdetto, che ha portato alla qualificazione alla finale, è stato influenzato, oltre che dai risultati maturati sul campo, anche dal comportamento dei protagonisti, premiati con bonus o puniti con malus dai direttori di gara.

Durante la finale gli atleti appartenenti a cinque quartieri della città di Cagliari si sono sfidati nel prestigioso stadio dei rossoblù: a sollevare il trofeo, consegnato dall’ex capitano Daniele Conti, è stato il Quartiere Mulinu Becciu per la categoria 11-13 anni, mentre per quella 14-16 anni San Michele/Is Mirrionis.

A premiare anche il Presidente della Fondazione Giulini, Ilaria Nardi, e l’Assessore alle Politiche sociali del Comune di Cagliari, Ferdinando Secchi. Due atlete, Gaia Ferrandu e Laura Sanna, sono state invece insignite dello speciale “Premio Fair Play” da parte dell’Istituto per il Credito Sportivo.