Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

VITTORIA CAGLIARI: È SEMIFINALE!

Doppietta di Lapadula, poi tanta sofferenza: alla Domus finisce 2-1 per i rossoblu

Condividi su:

Da parte di Antonello Cossu è tutto, un saluto ed un ringraziamento ai lettori. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel dopo gara.

95' Triplice fischio di Di Bello! Il Cagliari batte 2-1 il Venezia guadagnando l'accesso alla semifinale playoff nel quale affronterà il Parma: doppietta di Lapadula per il club sardo, gol di Pierini per i veneti.

94'       Kourfalidis trattiene Svoboda e incassa un giallo.

90'       Giallo per Dossena.

90' Cinque minuti di recupero.

89' Hristov! COlpo di testa del centrale arancioneroverde che non va lontano dal palo! Che brivido per il Cagliari!

88' Destro di Pohjanpalo troppo debole per impensierire Radunovic, il serbo blocca il pallone in tuffo.

86' Ultimi giri di orologio della gara, il Venezia tenta il tutto per tutto mentre il Cagliari gestisce il risultato che lo farebbe andare avanti nei playoff.

82' Cambi nel Venezia: fuori Carboni, Zampano ed Ellertsson, dentro Novakovich, Sverko e Cheryshev.

79'       Hristov abbatte Rog lanciato in contropiede e incassa un cartellino giallo.

77' Cambio nel Cagliari: fuori Nandez e dentro Kourfalidis.

75' Il pallone viaggia velocemente da una parte all'altra del campo, le due formazioni non si risparmiano nonostante la stanchezza.

72' Ranieri sostituisce Luvumbo e Deiola inserendo Rog e Prelec.

70' Venti minuti più recupero al termine della gara, momento favorevole al Venezia ma il Cagliari resiste.

67' Il Cagliari ragiona con la palla al piede cercando spazi per far male al Venezia considerato che il momentaneo parziale di 2-1 lascia aperto ogni scenario.

64' Azzi strappa palla al piede sulla fascia sinistra, Zampano e Hristov lo ostacolano e l'esterno si trascina il pallone sul fondo.

61' Ranieri sostituisce Obert con Paulo Azzi.

58' Radunovic rilancia lungo alla ricerca degli attaccanti ma gli avversari intercettano il pallone e ripartono a manovrarlo.

55' Il Venezia preme alla ricerca del pareggio, il Cagliari non ha ancora metabolizzato il gol che ha riaperto i giochi.

53'       Prima ammonizione del match per Ellertsson. 

52' PIERINI FIRMA IL 2-1! Ellertsson scappa a sinistra e poi crossa al centro per il neo entrato, colpo di testa perfetto e palla in fondo al sacco! 2-1 per il Cagliari ma ora il Venezia ci crede!

49' Pohjanpalo viene servito in area dalla fascia destra ma il suo tentativo non è all'altezza della situazione. Radunovic fa ripartire l'azione del Cagliari.

47' Fallo in attacco di Altare su Joronen, Di Bello concede un calcio di punizione.

46' Inizia la ripresa.

46' Il Cagliari sostiuisce Mancosu con Goldaniga.

46' Doppio cambio nel Venezia: fuori Andersen e Candela, dentro Milanese e Pierini.

47' Fine della prima frazione di gioco: il Cagliari va a riposo in vantaggio 2-0 grazie alla doppietta di Lapadula. Ora l'intervallo e poi la ripresa del match.

46' Johnsen calcia potente verso la porta, Radunovic blocca la sfera a terra senza problemi.

45' Due minuti di recupero.

43' Problemi per Carboni, il giocatore si reca a bordocampo per ricevere l'aiuto dei medici. Il Venezia è momentaneamente in dieci.

40' Zappa sfiora il 3-0! Il difensore si inserisce in area dalle retrovie e anticipa Joronen con un tocco sotto che esce di pochissimo! Che azione del Cagliari!

37' Meno di dieci minuti più eventuale recupero al termine di un primo tempo dominato dal Cagliari per occasioni ed intensità.

34' Andersen stoppa col braccio un pallone semplice nel corso di un'azione offensiva del Venezia. La squadra di Vanoli è evidentemente in difficoltà mentale.

31' Superata la mezz'ora di gioco, i sardi conducono 2-0 grazie alla doppietta di un grande Lapadula. 

28' Gli arancioneroverdi spingono alla ricerca del gol che riaprirebbe la partita ma il Cagliari si difende con pazienza e ordine chiudendo ogni spazio.

24' Il Venezia conquista un corner sugli sviluppi di un calcio di punizione piuttosto pericoloso calciato da Andersen. Lo stesso Andersen va sulla bandierina.

21' Johnsen mette giù un pallone difficile sulla fascia sinistra e poi prova a crossare in mezzo per un compagno, Zappa chiude in corner.

18' Carboni scivola consegnando il pallone al nove rossoblù che controlla e poi infila il pallone del raddoppio con un sinistro chirurgico in diagonale! Che avvio per il Cagliari!

18' ANCORA LAPADULA! 2-0 PER IL CAGLIARI!

14' Nandez disegna un pallonetto morbido nel cuore dell'area piccola, Lapadula svetta di testa in mezzo a due difensori e batte Joronen portando in vantaggio i sardi!

14' CAGLIARI IN VANTAGGIO! GIANLUCA LAPADULA! 

12' Colpo di testa di Altare alto non di molto! Buona chance per il difensore sugli sviluppi di un corner per il Cagliari.

11' Il Cagliari preme sulla trequarti difensiva avversaria rendendo difficoltoso il giro palla degli uomini di Vanoli.

8' Luvumbo calcia in porta col sinistro e Joronen respinge il pallone in modo stilisticamente non bello ma efficace.

6' Si accende un battibecco tra Luvumbo e Candela che Di Bello seda prontamente richiamando i due calciatori.

3' Partita vivace fin dalle prime battute, il Venezia ribatte ad ogni colpo che il Cagliari prova ad affondare.

1' Partiti! Primo possesso del Venezia.

Squadre in campo, il match sta per cominciare.

Buonasera ai lettori di blogcagliaricalcio1920.net da parte di Antonello Cossu e benvenuti alla cronaca testuale di Cagliari-Venezia, match valido per il turno preliminare dei payoff campionato. 

CAGLIARI-VENEZIA: FORMAZIONI UFFICIALI

CAGLIARI (4-3-1-2): Radunovic; Zappa, Dossena, Altare, Obert; Nandez, Makoumbou, Deiola; Mancosu; Lapadula, Luvumbo. All: Ranieri

VENEZIA (3-4-1-2): Joronen; Hristov, Svoboda, Carboni; Candela, Tessman, Andersen, Zampano; Ellertsson; Johnsen, Pohjanpalo. All: Vanoli

CAGLIARI-VENEZIA: LA VIGILIA DI CLAUDIO RANIERI

Il mister del Cagliari Claudio Ranieri ha presentato la gara contro il Venezia nella consueta conferenza stampa.

Ecco le dichiarazioni del tecnico rossobu:

"Ho chiesto ai tifosi di sostenerci come fanno sempre e ancora di più, è stata una bellissima mattinata. Ringrazio la nostra gente, mi scuso con chi non ha potuto esserci a causa dell'orario mattutino. Mi auguro ci siano altre occasioni per poter fare l'allenamento a porte aperte nel pomeriggio.

Nei playoff tutto torna in gioco, dal Bari alla Reggina scorrendo la classifica finale. Noi andiamo lì con la testa libera, con la voglia di fare il massimo, non ci sono favoriti, sfidiamo il Venezia che è una squadra forte che sta bene. Sarà dura per noi ma anche per loro non sarà facile vincere a Cagliari. 

Non sono gare che vanno caricate troppo, è una sfida dentro o fuori, è come un derby o una finale, un allenatore deve fare da equilibratore perché già i ragazzi e i tifosi sono molto adrenalinici nell'avvicinarsi alla sfida. Nella mia testa, nel nostro gruppo siamo preparati di poter giocare anche 120' e recupero, perché non ci portiamo nulla da casa, niente è scontato. Il Venezia sa come muoversi, sa cosa fare, ma anche noi siamo pronti, non siamo quelli del girone d'andata quando sono venuti qui a vincere 4-1.

Sappiamo che al Venezia è legato un brutto ricordo di quanto successo un anno fa, adesso è un'altra storia ed entriamo entrambe in corsa per giocarci le nostre carte. È vero che non abbiamo mai vinto contro Venezia e Parma, questo conta niente. Nei playoff si azzera tutto, pensiamo solo al Venezia e a fare quello che abbiamo studiato: sappiamo loro punti forti e di debolezza, proveremo ad accentuare i secondi e limitare i primi. 

Pohjanpalo? Non c'è solo lui, è un riferimento importante dentro l'area di rigore, ma hanno elementi che ruotano molto bene, si scambiano, capiremo se difesa a tre o a quattro. Sono gare che si giocano con la testa e con le gambe, stiamo bene fisicamente e di conseguenza c'è fiducia. 

Ai ragazzi ho detto che se vogliamo passare un'estate serena dobbiamo dare tutto da sabato fino a quando sarà, perché se avremo profuso il massimo impegno non potremo e non potranno rimproverarci nulla. 

Giocare ogni tre giorni? Speriamo di avere il problema - spiega col sorriso - pensiamo al primo problema che si chiama Venezia. La classifica e il cammino hanno detto certe cose, vedremo cosa diranno i playoff.

Stanno tutti bene, tutti devono farsi trovare pronti in qualsiasi momento, i 5 cambi aiutano a gestire la gara e dovremo essere bravi a capire i momenti della partita. 

Rog? È un giocatore importante, non è ancora al top ma certamente può darci molto. 

Luvumbo? Ha amplissimi margini di miglioramento, deve essere più incisivo, tirare di più in porta, solo così crescerà e raccoglierà tutto quanto ha di potenziale. Prelec? Gli manca ancora un pizzico di cattiveria, deve liberarsi un po' e crederci sempre di più; è giovane, va aspettato, sta maturando acquisendo convinzione e aiutando tanto la squadra".

CAGLIARI-VENEZIA: DESIGNAZIONE ARBITRALE

Sarà Marco Di Bello a dirigere la gara tra Cagliari e Venezia, turno preliminare dei playoff, in programma all’Unipol Domus sabato sera alle ore 20.30: l’arbitro della sezione di Brindisi verrà coadiuvato dagli assistenti Alessio Tolfo di Pordenone e Mattia Scarpa di Reggio Emilia.

Il quarto ufficiale di gara sarà Livio Marinelli di Tivoli.

Al VAR Eugenio Abbattista (Molfetta) e Federico La Penna (Roma 1).

Condividi su:

Seguici su Facebook