Verso Crotone, Lopez: "Sarà scontro salvezza, non cambio modulo. Sau indispensabile: sul calciomercato..."

"Giocano Cragno, Cigarini e Padoin"

pubblicato il 27/01/2018 in Live da Marco Zucca (inviato)
Condividi su:
Marco Zucca (inviato)
2017

PREMI QUESTO LINK PER AGGIORNARE LA PAGINA E SEGUIRE LA DIRETTA DELLA CONFERENZA STAMPA DI DIEGO LOPEZ

Il Cagliari vola a Crotone. Gara complessa per i rossoblù che devono cercare di tornare in Sardegna con almeno un punto. Dopo la rifinitura di stamani (che servirà a Lopez pr decidere qualle formazione mandare in campo domani allo "Scida"), il tecnico rossoblù incontrerà i media presso la sala stampa del centro sportivo di Asseminello.

Seguiremo il tutto in diretta grazie al contributo del nostro inviato Marco Zucca.

Amici sportivi buongiorno da Asseminello. Tra pochi minuti inizierà la conferenza stampa di Mister Lopez. Chi in difesa? Chi esterno sinistro? Quale attacco? I temi non mancano, restate con noi.

Ancora pochi minuti e si inizia.

Il mister non è ancora arrivato in sala stampa. Attendiamo. 

Ecco Lopez, ecco le sue dichiarazioni:

"Sarà una partita importante, lo dice il calendario che è uno scontro salvezza da affrontare in maniera non diversa, ma facendo bene.

Abbiamo già vinto in casa con loro. Arriviamo consapevoli che possiamo fare bene. Ho già detto che dobbiamo eliminare gli errori. Io sono contento di quello che ho e sono certo che domani si farà una grande prestazione

Vedo la squadra pronta, con voglia di battagliare. Dobbiamo giocare al massimo e avere una ottima mentalità.

Infortunati? Ancora Miangue, van der Wiel ha la febbre, poi gli squalificati.

Sau? Lo abbiamo tenuto da parte, ha lavorato in differenziato ed è disponibile. Si è allenato con noi da ieri.

Cambiare modulo? Non ci penso, non è il caso di mettere il 3-4-1-2, che comunque la squadra potrebbe fare bene.

Lykogiannis? È pronto, così come Castan. Ceter invece ha bisogno di più tempo, oltre che per problemi di lingua anche fisicamente.

Anche in questa partita Lykogiannis e Castan potranno darci una mano. Padoin in mezzo, e lo dice anche il campo, funziona meglio.

Non è che andiamo là per difendere, dobbiamo prendere il Crotone alto.

Diciamo i tre? Cigarini, Cragno e Padoin.

Il Crotone? La sua forza è il gruppo, lo sta dimostrando. Ha partite importanti che non può sbagliare. Forse non ha un grande gioco ma con le palle per Trotta e Budimir concretizzano. Sulle fasce ha giocatori importanti, come Stoian e Ricci. Ha entusiasmo.

Anche il Cagliari fuori casa non è semplice da affrontare.

Abbiamo dovuto lavorare tatticamente in settimana per far vedere lo sviluppo del gioco ai nuovi.

Adesso arrivano partire belle da affrontare, con la squadra consapevole di ciò che può fare. Sono tutti scontri diretti.

Motivare Farias e Giannetti? Lo faccio sempre, il primo deve cercare di più la porta, anche negli allenamenti.

Farias ha la testa sul campo.

Non avendo Pavoletti ma Farias e Sau, oltre a Giannetti, dobbiamo giocare palla a terra senza cercare troppi cross. Dobbiamo migliorare In fretta per mettere gli attaccanti nelle condizioni migliori.

Mercato? Tutte le cose fatte sono state fatte insieme con la società, sono contento".