I tifosi: "Grande Cagliari, grazie Gianluca: crediamoci fino alla fine"

I commenti dei supporters rossoblù al termine di Fiorentina – Cagliari

pubblicato il 27/04/2015 in La Voce dei Tifosi da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori

Il Cagliari coglie un’insperata quanto meritata vittoria sul campo della Fiorentina, sicuramente una delle formazioni più forti di questo campionato anche se non sta attraversando il suo momento migliore in campionato (complici anche gli impegni europei). Eppure la squadra di Festa e Suazo, che in settimana erano subentrati al dimissionario Zdenek Zeman, è riuscita a tenere testa alla viola, passare due volte in vantaggio e, nel momento più difficile, è riuscita a controllare la partita, pur concedendo un gol agli avversari. Infine, grazie a una magia di Diego Farias, fortemente voluto dal boemo e ieri autore di una grande prestazione, i sardi sono riusciti a battere la Fiorentina per la prima volta dal 9 aprile 1972. Altri tempi.

Ma come hanno reagito i tifosi a questa vittoria? Se l’aspettavano, ha riacceso le loro speranze o credono sia solo un fuoco di paglia? Vi lascia ai commenti, buona lettura.

Il Cagliari siamo noi!

Daniele: “I giocatori ci hanno messo testa, cuore e polmoni, spero che ci salveremo, ma se non fosse così forza Cagliari fino alla morte”.

Efisio: “Solo per la gloria conta qusta vittoria! Siamo in B da gennaio”.

Alex: “Grande Cagliari”.

Luca: “Penso che qualcosa cambierà di certo, sia nella testa dei giocatori, che saranno un po' più consapevoli, sia tra i tifosi, perchè quando una provinciale in procinto di retrocedere coglie un risultato del genere non si può che essere orgogliosi. Forza Cagliari!”.

Mari: “Finché la matematica non ci condanna siamo in A”.

Ale: “Non siamo mai stati scarsi, peccato, dovevamo svegliarci prima. Comunque vada, sempre forza Casteddu!”.

Giuseppe: “Tutte le partite così, Farias ha legittimato una grande prestazione, tra Conti e Crisetig, un grande Ekdal, Dessena un gladiatore, difesa ben impostata e SuperCop. Se andiamo via dalla A, almeno lo facciamo a testa alta”.

Enrico: “Dobbiamo lottare sino alla fine”.

Martina: “Finalmente un Cagliari con grinta e fame di vittoria, avanti così! Onoratela!”.

Luisa: “Siamo di nuovo una squadra, abbiamo lottato dal primo all'ultimo minuto. Un allenatore che con poche mosse ha riequilibrato i reparti e dato grinta! Forza Festa e forza Casteddu!”.

Giuseppe: “E allora? Ve lo avevo detto: è qui la festa! Doppietta di Cop e stra gol di Farias! A casa le cugurre, non siamo ancora morti! Imparate cos’è la fede! #sinoallafineca**o”.

William: “Fa piacere vedere che non hanno mollato, non credo cambierà la situazione, ma questo è l'atteggiamento che si pretendeva”.

Alessio: “La prima finale è andata. Ora non ci rimane che VINCERE”.

Simone: “Oggi si è vista un bel po’ di grinta e voglia di lottare che hanno sopperito ai nostri limiti tecnici, dovevamo svegliarci prima”.

Alberto: “Se penalizzano l'Atalanta ci salviamo”.

Marco: “Festa non ha cambiato nulla, i senatori remavano contro Zeman, non c’è altra spiegazione”.

Giuseppe: “Vedo gente che scrive: ‘Siamo in serie B da gennaio’, ‘squadra di brocchi’... Vergognatevi tutti, il Cagliari è una fede! #atestabassa #sinoallafineca**o #seriebunuca**u”.

Walter: “Bastava avere un allenatore che capiva la serie in cui si giocava, tutto qui. Purtroppo penso che sia troppo tardi, però la matematica non ci condanna ancora. Speriamo bene”.

Nene: “Serve un miracolo che in tutta la storia del Cagliari manca, chissà... Sempre forza Cagliari”.

Pulce: “Festa è riuscito a trovare un equilibrio tra i reparti, cosa in cui non è riuscito Zeman. Ha dato la giusta mentalità a un Cagliari che ormai era in piena confusione! Finché la matematica non ci condanna avanti così, grandi Gianluca  e grandi tutti!”.

Benedetto: “Se giocano così, c'è qualche residua speranza di salvezza”.

Giuseppe: “Festa ha cambiato tutto, nel modulo, nelle scelte, nella mentalità! Non è ancora finita, sarà difficile ma possiamo farcela. Una squadra di brocchi non vince 3-1 su un campo dove non si vinceva dal '72, dai tempi di Riva! Era un problema di testa, siamo una squadra che i limiti se li è sempre creati da sola, con il notevole aiuto di chi non perdeva occasione per insultarli, invece che sostenerli più forte!!! Avevo detto che un vero rossoblù come Festa poteva dove gli altri avevano fallito! Siamo a tre vittorie dal traguardo, e da oggi niente è impossibile. #SINOALLAFINECAZZO #NONMOLLIAMOMAI #SIAMOSEMPRECONTE!!!”.

Carmen: “Abbiamo vinto con il cuore, ma la qualità, con poche eccezioni, è scadente ed direi che la Fiorentina non era troppo interessata a fare la partita. però ci credo ancora, non è finita e spero ci credano anche i nostri giocatori. Direi un grande grazie a Diakitè per l'impegno e la grinta, senza dimenticare l'ottima prestazione di Farias, coronata da un superbo gol, ed il sempre grande Ekdal”.

Andrea: “La squadra, pur con tutti i suoi limiti e problemi, se ben messa in campo non è inferiore all'Atalanta. Rimane tanto rammarico perché, purtroppo, 7 punti di differenza da recuperare, anzi 8 per via dei risultati negli scontri diretti, sono un'enormità”.

Nando: “Se a dicembre avessimo cambiato Zeman con Festa a quest'ora…”.

Sergio: “Oggi ho visto un grande Cagliari, messo bene in campo, un grande Cop, bene Farias e una difesa ottima. Io fino alla fine ci credo”.

Mauro: “Ci hanno messo l'anima, cosa che mancava nelle precedenti partite. Forse Festa toccava chiamarlo molto prima”.

Luisa: “Qualcuno continua a parlare di remare contro, che Festa non ha cambiato nulla. Ecco chi ha contribuito a questa situazione: i tifosi che hanno voluto il ritorno di

Zeman e che ancora adesso, pur di non ammettere l'errore, continuano a farneticare con discorsi allucinanti. Zeman, purtroppo, è stata la nostra rovina. Ammetterlo non è un disonore!”.

Luisella: “Credo, purtroppo, che ormai ci restino poche speranze. Però vedere oggi giocare la squadra con impegno e grinta a me ha fatto piacere. I conti si fanno alla fine, spero che la squadra giochi con orgoglio fino alla fine del campionato”.

Daniele: “Festa ha chiesto 7 finali, la prima è andata!! Forza ragazzi!”.

In giro per il web

Roma: “Da questo si capisce che Zeman non aveva colpe... Sono i giocatori dei grandissimi pezzi di me**a. Se avessero giocato sempre ogni partita, altro che zona retrocessione... Ma era più importante andare contro Zeman..”.

Francesco: “ Mi sono messo a piangere.  Oggi finalmente ho visto i giocatori dare tutto fino alla fine”.

Oscar: “Che bel Cagliari, finalmente!”.

Andrea: “Ma farlo prima brutti s**onzi???”.

Alessandro: “ E Farias lo avete visto!? Cristiano Ronaldo, allucinante. Dopo un anno di barzellette, se mercoledì l'Atalanta perde e il Cagliari vince, si riapre tutto clamorosamente...”.

Tetella: “E se giocavano così anche le altre domeniche???? Si sono svegliati all' improvviso...”

Salvatore: “Mi sembra un po’ tardi. Però ‘crederci’ può solo fare bene!!!! ”.

Lella: “Ora dove sono tutti quelli che dicevano ‘Non è colpa dell'allenatore’?”.

Marco: “ I Sardi sono un popolo che non si tira mai indietro. Forza e coraggio, i tifosi vi sono vicino. É tutto possibile, e oggi l'avete dimostrato in campo. Grande Gianluca e David per il lavoro svolto questa settimana e grazie alla squadra per la fantastica partita”.

Davide: “Finalmente il Cagliari fa festa... Si è vista una squadra corta che ha chiuso tutti gli spazi, una squadra intelligente, sfruttato tre delle occasioni avute con un po’ di fortuna e palle in più... Diakitè migliore in difesa e in attacco i migliori  sono stati Cop e Farias...Il centrocampo è stato attento, con un buon filtro, e bravo a riproporre subito il gioco... Un Cagliari che non si vedeva da tanto tempo...bravo Festa a riportare l’orgoglio in una squadra simbolo e che deve rispecchiare il popolo che impersona”.