Cagliari, la delusione dei tifosi: "Non è cambiato niente!".

I commenti dei supporters rossoblù al termine di Verona-Cagliari

pubblicato il 21/06/2020 in La Voce dei Tifosi da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori
2017

Il Cagliari riparte dopo oltre tre mesi di stop e lo fa, nel recupero della 25a giornata del campionato di Serie A, con una sconfitta. Al “Bentegodi” di Verona, la squadra di Juric ha vinto per 2-1.

Come sempre abbiamo chiesto ai tifosi cosa ne pensano della prestazione dei rossoblù.

Vi lascio ai loro commenti. Buona lettura!

Il Cagliari siamo noi!

Mario: “Non è cambiato nulla... anzi, è peggio”.

Mirko: “Non abbiamo giocatori per fare la serie A”.

Francesco: “È incredibile il fatto di non aver inserito un attaccante nel secondo tempo. Siamo stati brutti e messi male. Se non facciamo punti con la Spal, la vedo male… altro che coppe!”.

Vincenzo: “Trenta minuti imbarazzanti. Gol a parte, con l’uomo in più, non abbiamo mai tirato nello specchio. È tutto veramente triste e preoccupante e Cigarini si è fatto buttare fuori come un pivellino: dove aveva la testa?”.

Carmen: “I tifosi, ormai, sono stanchi di vedere come gioca il Cagliari”.

Gilberto: “HELLAS VERONA – CAGLIARI. Primo tempo: lancio di Ciga col contagiri, assist di Pellegrini fantastico, collo pieno di sinistro di Simeone... Prima, meccanismi difensivi carenti soprattutto sulla catena di destra con Ionita e Pellegrini che non valgono il solo Lazovic... Serve un Cagliari più alto con Rog che affianchi Pereiro dietro Simeone... Oppure Birsa al posto di Ionita e Rog che scala su Lazovic…Secondo tempo: Nandez il vero leone,  Cigarini stanchissimo e poco lucido... Senza Oliva non so ‘cosa’ ci sarà a centrocampo... soprattutto in termini di creazione di gioco. Spiace dire che Zenga non ha saputo leggere la partita. Merita un 4,5 al massimo. Paloschi un inno al nulla e Simeone ha finito per avere gli spazi intasati... Serviva un Cagliari più alto, con Rog che affiancasse Pereiro dietro Simeone. Ancora buio...”.

Mauro: “Il solito Cagliari: senza gioco, senza allenatore e con una società mediocre”.

Enrico: "Qua, dare la colpa al coronavirus non c’entra. Dare la colpa alle assenze di Nainggolan, Pavoletti, Faragò e Joao Pedro nemmeno. Siamo partiti con un 3-5-2, che a Cagliari ha fatto sempre male (vedi col Trapani in B, ad esempio), poi addirittura il 3-6-1 e infine diciamo meglio con il 4-3-1-2. Poi aggiungiamo che, in superiorità numerica, non abbiamo concluso nulla. Poi dopo, in parità numerica, si vedeva che i veronesi non ne avevano più e noi buttavamo palloni a piffero in area cercando la luna e loro con 3 passaggi erano già in porta. La questione è che, a quanto pare, abbiamo sbagliato a volare alto ad inizio campionato, e che oggi i vari difetti, soprattutto in difesa (vedi Ceppitelli, fuori forma e che perde palla e regala gol, e Pisacane totalmente fuori posto), stanno iniziando a farsi sempre più pesanti. Centenario thriller come tutti gli anni".

Marco: "Il cambio di allenatore non è servito a niente anzi, ha peggiorato la situazione. Nessuna idea e tanta confusione".

Zacuria: “Una squadra costruita male dall’inizio, mancano un attaccante e tutti e due i difensori di fascia. Troppi, troppi errori commessi dalla società, regna l’improvvisazione… continuiamo a far giocare i giocatori fuori ruolo per sopperire alle mancanze della società”.

Blog Cagliari Calcio 1920 (Pagina Ufficiale)

Andrea: “ Male... sono state pesanti le assenze del Ninja e di JP10, ma una squadra che vuole risultati superiori alla salvezzina deve saper sopperire... quindi MALE!”.

Andrea; “Grande Nandez, ma in area siamo molto scarsi. In Zenga rivedo Bisoli, bla bla bla…”.

Riccardo: “Verona cinico, atleticamente più avanti del Cagliari per quanto, in tutto il secondo tempo, Cragno non abbia fatto neanche una parata. Cigarini è sempre troppo lento e quindi costretto a fare troppi falli, che poi portano all'espulsione. Pellegrini colpevolmente ignorato sulla sinistra, perchè si è sempre giocato a destra. Spiegatemi come si fa a dare 1 minuto di recupero alla fine del primo tempo quando, tra Var ed espulsione di Borini, il gioco è rimasto fermo per oltre 4 minuti!”.

Bernardino: “Se si sostituisce Ionita, unico centrocampista non ammonito, lì è finita. Ditemi voi dove ha fatto bene Zenga? Pensiamo a salvarci, panchina a Canzi…”.

Max: “Zenga ha avuto tre mesi per conoscere i giocatori, ma la cosa peggiore è che non si vede gioco. Sempre le solite amnesie in difesa… di questo passo la serie B è VICINA”.

Igor: “87 cross, che ne abbiano fatto uno da fondo campo? Se lo schema è ‘dalla a Cacciatore che lui sa fare bene i cross…’, siamo messi bene!”.

Fabrizio: “A chi dice che Zenga dovrebbe andare via, ricorderei che ha preso una squadra con una serie di sconfitte, senza Nainggolan, senza Pedro e ferma da mesi. Non si può pretendere che i giocatori entrino subito nei suoi meccanismi, specie se mancano i giocatori chiave: cannoniere, uomo assist e motivatore. E aggiungiamo che mancava pure Oliva…”.

Sonia: “Primo tempo non pervenuto, li vedevo persi, poi si sono organizzati un minimo. È vero che il Verona ha piazzato il pullman davanti alla porta, peró non ci siamo. Spero sia il lockdown. Forza Cagliari sempre”.

Federico: “1) sconfitta strameritata - 2) un tiro in porta in 90 minuti - 3) questa squadra farà fatica a salvarsi - 4) colpe equamente divise tra Giulini e Carli, che a gennaio dicevano che la squadra non era migliorabile (ci metto anche Passetti, con le sue dichiarazioni roboanti)”.

Marco: "Purtroppo si rischia la retrocessione. 8 punti sembrano impossibili da fare con una squadra che appare (ancora) stanca, scarica e senza energia. Ogni volta gli avversari corrono sempre il doppio rispetto a noi. Così si retrocede".