La delusione dei tifosi: "Gara vergognosa, squadra con la testa in vacanza"

I commenti dei supporters rossoblù al termine di Udinese-Cagliari

pubblicato il 30/12/2018 in La Voce dei Tifosi da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori
2017

Il Cagliari perde l’ultima gara del girone di andata contro l’Udinese: 2-0 il risultato finale, con i rossoblù in dieci dal 51’ per via dell’espulsione di Ceppitelli.

Come in ogni post gara abbiamo chiesto ai tifosi di commentare la prestazione dei rossoblù.

Vi lascio ai commenti, buona lettura!

Il Cagliari siamo noi!

Guido: “Lasciando perdere lo scandalo di VAR e l’arbitraggio, l’attacco è stato inesistente e la difesa a pezzi: ancora oggi mi chiedo come faccia Pisacane a giocare a sinistra, nonostante si sia visto in passato come sia completamente fuori ruolo; boh, alterniamo prestazioni buone a prestazioni pessime tipo altalena”

Anna: “Si è da visto da subito, erano confusi, pasticcioni e... fancazzisti. Il risultato era scontato, anzi, gli è andata bene perché giocavano con una squadretta che però, a differenza loro, aveva voglia di giocare e di vincere. Tutti, davvero tutti, zero in condotta. E, Barellino, smetti di fare il divo, non è proprio il caso, prendi esempio dai campioni, quelli veri, che giocano a calcio e... basta”.

Antonio: “Cagliari non pervenuto, si è visto dai primi minuti, la squadra era svogliata con un atteggiamento di supposta superiorità solo sulla carta, perché oggi siamo stati piccoli piccoli. Mi chiedo quando questa squadra raggiungerà una sufficiente maturità se perdiamo partite come questa contro una squadra nettamente inferiore, solo sulla carta, vista la partita”.

Filippo: “Partita inguardabile e niente gioco; se non fosse stato per Cragno ci avrebbero disintegrato. È stata una partita penosa e vergognosa, senza gioco, con una squadra più scarsa di noi”.

Roberto: “Dire che fanno pena è un complimento. Anche oggi, come a Roma, non sono entrati in campo. Il centrocampo era inesistente e non si salva nessuno: sono stati penosi e senza attributi”.

Mario: “Il Cagliari aveva già la testa al Capodanno, erano sbagliati la disposizione in campo, il carattere, la mentalità. Insomma, è stata una gara da dimenticare. Forza Cagliari sempre”.

Ome: “Una sola cosa: bisogna mandare via subito Cerri e comprare un attaccante vero”.

Fabrizio: “Ho visto poca serietà”.

Giorgio: “Dopo una prestazione del genere il presidente dovrebbe strigliare per benino tutta la squadra, allenatore compreso. Perdere fa parte del gioco ma così è veramente umiliante e grave”.

Mauro: “Prestazione oscena, centrocampo senza idee, a parte il solito Barella, Bradaric troppo lento e abulico, Srna non ne azzecca una, Pisacane fuori ruolo, Farias perde sempre palla, Joao Pedro non pervenuto; mai un cross, mai uno sfondamento in mezzo. Sarebbe il caso di prendere a gennaio un terzino destro e uno sinistro, dato che Maran non vede Pajac e fa giocare Padoin che ha 35 anni”.

Carmine: “Oggi pessimi tutti tranne Cragno. Ci sta perdere ma non così: la formazione era sballata e abbiamo perso con una squadretta che solo noi potevamo resuscitare: anche il Frosinone ha preso un punto, adesso speriamo che la società a gennaio compri un buon attaccante”.

Marco: “Giornata da dimenticare”.

Angelo: “Partita pessima, giocatori fuori ruolo, Pedro non ha toccato un pallone, Cerri inesistente e poi siamo stati anche un po’ sfortunati: il secondo gol non era regolare e anche l'espulsione da rivedere perchè il giocatore cade prima. Non sono però scuse per una partita sottotono, io darei la colpa al mister troppo difensivista”.

Zacuria: “Purtroppo, con una squadra costruita male da presidente e dirigenza, questo è il risultato. Con giocatori presi per quattro soldi facciamo brutte figure”.

Carlo: “Sarebbe bello avere un buon trequartista che faccia girare bene questa squadra, visto che Castro non è disponibile. Altrimenti si oscilla tra il mediocre e l'inguardabile”.

Paolo: “Quando la società vuole una salvezzina questi sono i risultati, e chi ci rimette alla fin? Sempre i tifosi”.

Blog Cagliari Calcio 1920 (Fan Page)

Maurizio: “Le partite di Empoli e Udine rappresentano il vero Cagliari di Maran: palloso ed assente, qualsiasi sia la situazione della partita. Gioca sempre con il solito lento tran tran, che debba vincere o recuperare”.

Matteo: “Un bruttissimo Cagliari, solamente due giocatori si salvano: Cragno e Barella!”.

Mario: “Una pena assoluta, la squadra era svogliata e già in vacanza. Non abbiamo fatto nessun tiro in porta, sono tutti responsabili, compreso l'allenatore. Chiudiamo l'anno con gli stessi punti dell'anno scorso, ma allora dove siamo migliorati, se siamo migliorati? Cambiare guida tecnica e fare una campagna acquisti onerosa a cosa è servito? Forza Casteddu!”.

Piero: “Mi hanno fatto schifo. Ma gli costava tanto impegnarsi un pochino, accidenti, c’è gente che fa il muratore e lavora tutti i giorni mentre voi ‘signorine’ siete proprio delicate: Barella, Sau, Srna, Cerri, Farias, Bradaric e il resto mi avete veramente fatto incavolare! Un elogio sincero lo voglio fare ad un ragazzo che anche oggi mi sembra l’unico da salvare: Alessio Cragno che, fino a pochi minuti dalla fine, incitava la squadra a spingere ma i compagni non lo consideravano di striscio, avrebbero voluto essere già a preparare il festone senza pensare ai tifosi che gli permettono di fare la bella vita. INGRATI! Un grazie ad Alessio Cragno, per me il migliore in campo dei 22 (riserve comprese), gli altri mi hanno rovinato le feste, bravi!”.

Roberto: “Siamo mediocri e abbiamo 20 punti... Meno male che abbiamo Cerri!”.

Fabrizio: “Speriamo di prendere un centrocampista che sostituisca Castro, magari rivedendo a 10 milioni Cerri”.

Antonello: “Mancavano giocatori fondamentali che danno quel qualcosa in più al Cagliari... Bisogna assolutamente correre ai ripari e capire bene se Pavoletti ha dei problemi seri. Non voglio esagerare ma, di rinforzi, ne servono almeno quattro...”.

Ivan: “Nelle ultime 9 partite abbiamo ottenuto una sola vittoria! Senza Pavoletti il Cagliari è una squadra da quartultimo posto, senza Castro e il Srna di questi tempi è una squadra da retrocessione (e oggi si è visto come siamo stati bastonati dall'Udinese). Oggi abbiamo fatto un solo tiro in porta, tanti cross ma una sola conclusione di testa, la fascia destra è di burro. Barella è l'unico che si danna l'anima, Joao Pedro e Farias sembravano in vacanza in Brasile”.

Francesco: “Un disastro totale, senza grinta e gioco contro una diretta concorrente. Urgono rinforzi sul mercato per evitare di soccombere nel girone di ritorno”.

Gianfranco: “La più brutta prestazione dell’anno! La maglia va sudata anche in trasferta e la condizione fisica è precaria... Si deve porre rimedio con qualche innesto mirato se non si vuole rischiare come l’anno scorso. Sempre forza Cagliari”.