Quattro ballottaggi, il resto scelte obbligate: Cagliari, le ultime di formazione

Rossoblu in campo domenica alle 18:00 alla Sardegna Arena contro il Napoli: obiettivo vittoria per cullare il sogno europeo

pubblicato il 15/02/2020 in La probabile formazione da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda

Se non si tratta dell’ultima chiamata per l’Europa, poco ci manca. Il Cagliari, in crisi di risultati e identità, aspetta il Napoli per la quinta giornata del girone di ritorno domenica alle 18:00 alla Sardegna Arena, con l’obiettivo di spazzare via una settimana da incubo e chiacchiere, attraverso l’unica medicina possibile, ovvero la vittoria. Contro i partenopei di Gattuso ci sono in palio tre punti pesantissimi, che i rossoblu devono far propri per non precipitare in una crisi nera, nerissima, da incubo. 

Che in campo? - Occhio a Olsen, lo svedese potrebbe riprendersi la maglia da titolare a scapito di Cragno e tornare a difendere i pali della porta isolana. In difesa non è da escludere il rientro di Ceppitelli. Il capitano andrebbe a far coppia con uno tra Pisacane e Klavan. Così non fosse, al centro della retroguardia la scelta risulterebbe obbligata, con Klavan e Pisacane in campo dal primo minuto. Mattiello sulla destra, Pellegrini a sinistra (indipendentemente dalla coppia di centrali), completeranno la linea della retroguardia a quattro. 

Cigarini è in vantaggio su Oliva per la cabina di regia, Nández e Ionita saranno le due mezzali, mentre Rog, nella migliore delle ipotesi, andrà in panca. 

Nainggolan è squalificato, sulla trequarti spazio a Pereiro (o Birsa) e Joao Pedro, mentre in attacco ci sarà Simeone.