La grande attesa

Domani alle 20:30 parte il campionato del Cagliari

pubblicato il 06/09/2015 in L'Editoriale da Marco Castoni
Condividi su:
Marco Castoni
foto: www.cagliaricalcio.com

Un’estate lunga, calda e quasi interminabile porta nel suo crepuscolo l’inizio del campionato cadetto. Una competizione mai cosi attesa e ricca di speranze ed aspettative, ma d’altronde non poteva essere differente se la si osserva dalla prospettiva rossoblù.

Un ambiente Cagliari entusiasta e febbrile sembra aver dimenticato in fretta la retrocessione alla stagione d’esordio del nuovo corso societario; infatti un mercato ricco ed intelligente ha portato in dote tutto quello che a priori sembra necessario per guadagnarsi l’obiettivo sperato e mai di fatto celato.

Una rosa che così assemblata regala sonni tranquilli ai tifosi e consente agli addetti ai lavori di indicare la squadra allenata da Rastelli come unica e indiscussa favorita del torneo. Partendo da Storari sino ad arrivare ad un Sau in cerca di riscatto, è difficile trovare un interprete che non sia funzionale al progetto tecnico e di conseguenza al raggiungimento della promozione.

La fiducia è tanta, forse anche troppa, ma aver sempre presente quale obiettivo deve essere raggiunto può e deve servire esclusivamente come sprone e non come peso. I tanti progetti portati a termine, ed altri in itinere, consentono d’avere maggiore e giustificata fiducia nel presidente Giulini e nei suoi collaboratori, consapevoli e speranzosi che la parentesi infelice dello scorso anno possa essere ricordata come un incidente di percorso e nulla più.

Tutto sembra apparecchiato per fare in modo che squadra, dirigenza, ma soprattutto tifosi possano ritrovare un posto al sole dove Cagliari e il Cagliari meritano di rimanere.

È arrivato il tempo di lasciar parlare il campo ed attendere il suo inappellabile verdetto.