Nainggolan: "Tradito dal Cagliari, sognavo di chiudere la carriera in Sardegna"

"La società mi ha mollato"

pubblicato il 18/08/2021 in Interviste da La Redazione
Condividi su:
La Redazione
2021

Radja Nainggolan ha rilasciato un'intervista a L'Unione Sarda dopo essersi trasferito a sorpresa in Belgio all'Anversa, senza dunque ritornare in Sardegna per vestire nuovamente i colori del Cagliari.

Ecco le sue dichiarazioni:

"Mi hanno tradito, sono deluso. Non c’era un interesse abbastanza forte nei miei confronti. Ho dato la mia disponibilità, la mia priorità era Cagliari, ho sempre pensato di tornare, ho pressato il presidente e il direttore, ma a un certo punto sono come spariti, mi hanno mollato.

Ci sono rimasto molto male, il sogno era chiudere la carriera a Cagliari. Con il mio procuratore ci ripetevamo 'alla fine finiremo a Cagliari anche stavolta, ce lo auguravamo, eravamo convinti. Fino a quando la trattativa si è interrotta misteriosamente.

 Io via perché avrei giocato poco col 3-5-2? No, è una cazzata, avevo già parlato con mister Semplici ed era pronto a cambiare se fossi rimasto.

Ci sentivamo tutti i giorni e chiamate quotidiane c'erano anche con Joao Pedro e Ceppitelli. Pensa, sono andato in ritiro con l'Inter con un solo paio di scarpe, il resto l'ho lasciato ad Assemini".