Nainggolan: "A Cagliari per combattere, faremo il contrario della scorsa stagione"

"Di Francesco allenatore di rango"

pubblicato il 05/01/2021 in Interviste da La Redazione
Condividi su:
La Redazione
2019

"Conte è un grandissimo tecnico  ma sono rimasto ferito quando dopo avermi concesso solo otto minuti di partita mi ha indicato come un responsabile di tutto. Che potevo fare in otto minuti? Ma non ho aperto polemiche allora, non lo faccio nemmeno adesso. E' andata cosi'. Sono integro, sano. Non ho mancato un allenamento, non ho fatto un minuto di ritardo". Così Radja Nainggolan ai microfoni de L'Unione Sarda.

In Sardegna ritrova Di Francesco, con cui ha raggiunto una semifinale di Champions ai tempi della Roma

"E' un allenatore di rango, uno che punta sul gioco. Non è da tutti. A Cagliari ha messo in campo dei giocatori di prospettiva. Vuol fare cose importanti. Preoccupato dalla classifica? No. Quando c'e' da combattere mi diverto. L'anno scorso siamo partiti benissimo e abbiamo chiuso male. Quest'anno dobbiamo fare il contrario".
Covid

"In campo stiamo difendendo molto piu' che un risultato: stiamo difendendo il campionato dal virus perché il Covid prima ha ucciso il calcio, poi le vite di tutti noi, e alla fine ha ucciso il mondo".

Juve

"Io ho scelto di non andare con chi vinceva, la Juventus è stata la squadra piu' forte per un decennio e io a vincere con i piu' forti non mi diverto. Mi diverte sfidare i più forti. Pensa che sono così convinto di questa scelta che persino quando gioco a Football Manager non prendo mai le grandi. So che potrebbero dire che alla Juventus non mi hanno voluto, ma basta che chiedano ai loro dirigenti, ai loro direttori sportivi".