Giulini: "Nainggolan grandissimo rimpianto, per l'Europa ci manca qualcosina"

"Nuovo Stadio stagione 2023/2024"

pubblicato il 15/10/2020 in Interviste da La Redazione
Condividi su:
La Redazione
2020

Il Cagliari lavora per trovare una identità con un nuovo allenatore. C’è entusiasmo, come sempre quando si riparte con un progetto nuovo. Si è anche ringiovanito la rosa. Ci auguriamo di vedere nel giro di poche giornate i frutti del lavoro. Ma ci vuole pazienza. Lo dico anche ai tifosi. Questo per noi deve essere necessariamente un progetto di gioco a lungo termine“. Così il Presidente Tommaso Giulin i ai microfoni di Tutto Sport.

Nuovo stadio

Il Covid ha rallentato il progetto, abbiamo preso qualche mese di ritardo. Ma poi siamo ripartiti con la progettazione non appena è finito il lockdown. Mi auguro fra 3 anni, l’obiettivo più realistico ora è questo: per poter utilizzarlo nella stagione 2023-2024“.

Di Francesco

La sua voglia di rivalsa dopo l’esperienza alla Samp mi ha molto colpito. Chi viene a Cagliari deve avere una grandissima fame, una grandissima voglia. Lui è un allenatore importante, ha fatto un percorso strepitoso a Sassuolo, ha disputato una semifinale di Champions a Roma. Per arrivare a un tecnico così importante, evidentemente, il Cagliari aveva bisogno che questo allenatore passasse attraverso un fallimento".

Nainggolan

 “Dal punto di vista del tifoso ho un grandissimo rimpianto. Il Cagliari dell’anno scorso con Radja a un certo punto aveva dimostrato di essere una gran bella squadra, con lui in campo. Dal punto di vista societario, invece, dati i problemi economici del calcio, da presidente dico che alla fine sono contento che la trattativa non sia andata in porto, dati i costi. Ma da tifoso lo rimpiango e non poco, Radja. Dispiace che questa trattativa degli ultimi giorni, last minute, abbia fatto un po’ passare in secondo piano colui che ritengo uno degli acquisti più importanti della storia del Cagliari: Godin. Godin è un grandissimo giocatore di qualità, con una chiara leadership e tanta esperienza e trionfi alle spalle. Spero che i tifosi lo percepiscano fino in fondo“.

Obiettivo

"Fare meglio dell’anno scorso. Eravamo partiti estremamente bene, ma poi abbiamo finito molto male. Sarebbe stato meglio il contrario. Ora ci piacerebbe alzarci un gradino rispetto al passato. L’Europa? Sarebbe bello essere lì sino alle ultime giornate, non lontani dalle posizioni che valgono l’Europa. Ma credo che in questo momento ci manchi ancora qualcosina per poter lottare per l’Europa. Però dobbiamo essere tra quelle squadre appena sotto, che magari verso la fine del campionato se la possono anche giocare. Di sicuro va invertito il trend del 2020".