Sarri: "Gara atipica"

"Questione motivazionale"

pubblicato il 29/07/2020 in Interviste da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

La gara tra Cagliari e Juventus è terminata con il risultato di 2-0 e Maurizio Sarri è appena arrivato ai microfoni di DAZN per commentare la prestazione della sua squadra contro gli uomini di Zenga.

Ecco le sue parole:

“Gol subiti? Il dato dei gol subiti preoccupa, la partita di stasera no visto che il campionato era stato vinto 68 ore fa. E’ una partita atipica a livello di motivazione. Poi se si parla di altri momenti, dovremo diventare una squadra più solida?

Risolvere i problemi? Vedremo come fare, dobbiamo giocare tante partite in 12 giorni. Se occorrerà schierare l’Under 23 nell’ultima partita potremmo farlo. Vediamo come stiamo domani.

Il palleggio? Ci sta venendo fuori abbastanza bene come mentalità, non bene invece a livello di ritmo e qualità. Palleggiare a basso ritmo facilita le difese avversarie. Certi atteggiamenti li abbiamo subiti in casa, fuori casa neanche più di tanto. Probabilmente per far circolare più velocemente la palla ci serve un po’ di brillantezza che non abbiamo.

Cristiano è un giocatore istintivo, l’altro attaccante si adegua ai suoi movimenti. Nella serata di stasera ci è mancata la cattiveria di sfruttare gli episodi, qualche tiro. Non eravamo al top come è normale che fosse.

Attenzione dei compagni per Cristiano? E’ inevitabile, è il giocatore più rappresentativo, quello più forte, viene cercato con insistenza a volte anche in modo eccessivo.

Ieri era molto motivato, voleva giocare perché stava bene, abbiamo scelto insieme. Sa gestire il suo fisico, stava bene e voleva giocare.

Dubbi per la partita col Lione? Oggi abbiamo lasciato fuori 9 infortunati, oggi ho un po’ di dubbi. Vedremo se recupereremo qualcuno tra qualche giorno.

Il tecnico juventino ha poi parlato così in collegamento dalla sala stampa:

"Abbiamo fatto sei cambi e credo questa sconfitta sia un calo fisiologico. Questa sconfitta mi preoccupa zero in vista della Champions, mi preoccupo più per i gol subiti. Devo pensare al Lione quindi la soluzione di schierare l'Under 23 non è poi così campata in aria.

Dybala è un grandissimo giocatore.. ma ha giocato higuain, non l'ultimo arrivato... C'è la speranza di recuperarlo per il Lione. Per ricaricarci dobbiamo riposarci, e basta. Questa sconfitta non rovina la gioia per lo scudetto. Non ho seguito sempre il Cagliari, ha iniziato il campionato alla grande e potenzialmente potrebbe fare buone cose".