Juric: "Potevamo vincere con maggiore scarto"

"Espulsione ingiusta"

pubblicato il 20/06/2020 in Interviste da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

Verona-Cagliari è terminata con il risultato di 2-1 e Ivan Juric, tecnico dei gialloblù, ha commentato così la prestazione della sua squadra contro gli uomini di Zenga.

Ecco le sue parole:

"Come vivo la partita? Era una partita importantissima, si è accumulata adrenalina per il tanto tempo in cui abbiamo aspettato. Nei primi 35 minuti abbiamo dominato, avremmo dovuto fare più gol. L’espulsione secondo me non ci stava, ha cambiato la partita ma va bene così. 

L’Europa? Ci sono squadre più attrezzate, andiamo avanti passo per passo, non mi sento di dire niente. Prima la devo conquistare e poi vedo.

Zaccagni per tenere palla? Esatto, l’idea era quella, inserimenti di Amrabat e Badu con Zaccagni che tiene la palla.

Difficile parlare di calcio in questo momento? Penso che al mio gruppo piaccia stare insieme, gli piace giocare e allenarsi. Abbiamo avuto problemi sul lato fisico, non motivazionale. 

Squadra che fa sognare? Non escludo niente, l’obbiettivo è fare il massimo. La salvezza è fondamentale, vedremo dove arriveremo. Non cambieremo certamente atteggiamento. 

Ragazzi cambiati dal punto di vista umano? I ragazzi sono sempre gli stessi. È stato un momento duro per tutti, dopo i momenti duri gli esseri umani vogliono andare avanti. Lasciatemi nominare Badu: ha perso la famiglia, la sorella, ha avuto problemi tutto l’anno. A lui sono successe cose brutte e voglio elogiarlo”.