Cigarini: "Vorrei restare a Cagliari, ma decide il club"

"Penso ci siano le condizioni giuste per crescere e fare ancora meglio"

pubblicato il 05/06/2020 in Interviste da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

Il centrocampista del Cagliari Luca Cigarini, uno dei pilastri della squadra sarda, ha parlato ai microfoni di Radiolina sul proprio futuro in rossoblu e sul nuovo allenaotre Walter Zenga.

Ecco le sue dichiarazioni:

"Il 1′ luglio sarò ancora a Cagliari? Penso di sì. Il 1′ settembre? Vediamo. Ancora non abbiamo ancora avuto modo di parlare di questo. Penso sia una cosa in calendario. La mia idea ce l’ho, la sanno tutti, la palla ora è nelle mani della società. Penso ci siano le condizioni giuste per crescere e fare ancora meglio.

Cagliari è una piazza importante, pronta a fare qualcosa di importante nel futuro prossimo. Io vorrei farne ancora parte, ma bisogna vedere tanti aspetti.

Zenga ?Lo stiamo imparando a conoscere, sapevo già a cosa andavamo incontro perché me ne avevano parlato altri colleghi. È un allenatore preparato, deciso: non vediamo l’ora di cominciare, perché star fermi così a lungo ci crea disturbo, perché per un calciatore la cosa più bella è giocare e confrontarsi.

Schemi con Vio? Ci stavamo allenando prima, figuriamoci ora. Mediana a 3 o 4 uomini? Fino a quattro anni fa ho sempre giocato in un centrocampo con 2 centrali, trovandomi sempre a mio agio magari con un calciatore di quantità. Col tempo ho invece giocato a 3, penso che ora con le mie caratteristiche mi possa trovare meglio così, ma non ci sarebbe nessun problema a passare a 4.

È normale che dopo diversi anni passati a fare quei movimenti, per tornare a giocare con due centrali penso che ci vorrebbe un po’ di tempo, ma i giocatori bravi vanno oltre i moduli”.