Caso Joao Pedro, parla l'avvocato: "Sorpresi, sostanza assunta inconsapevolmente"

"Attraverso un integratore contaminato"

pubblicato il 25/04/2018 in Interviste da La Redazione
Condividi su:
La Redazione
2017

Caso Joao Pedro, parla l'avvocato del calciatore, Mari:

"Siamo sorpresi dalla richiesta della Procura, che parla di una assunzione intenzionale da parte del giocatore. Mentre noi, con la consulenza tecnica del professor Massimo Montisci e della professoressa Donata Favretto, dell'Università di Padova, avevamo dimostrato che Joao Pedro aveva assunto la sostanza inconsapevolmente, attraverso un integratore contaminato". Così ai microfoni de L'Unione Sarda.

Ora, fino a 10 giorni dall'udienza sarà possibile presentare una nuova memoria difensiva 

"Dimostreremo davanti al Tribunale Antidoping che non si è tenuto conto della consulenza tecnica e punteremo all'assoluzione".