Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Cragno e Grassi i migliori, Pavo sfortunato

I nostri giudizi sulla sconfitta del Cagliari che perde 0-1 contro il Milan

Condividi su:

Cragno: 7. Non compie parate nei primi 45', anche se deve ringraziare il palo su una botta di Kessie. Poi però cala una paratona su Theo Hernandez. Salva un gol su Calabria. Incolpevole sul gioiello di Bennacer.

Goldaniga: 6. Qualche pallone perso di troppo nel primo tempo, tuttavia tiene per tutta la partita.

Lovato: 6,5. Si prende a uomo Giroud e lo limita benissimo. Bene nei duelli aerei, è il più sicuro della retroguardia.

Altare: 6,5. Fa sentire il fisico, anche se qualche volta va in affanno perché il Milan spinge di più dalle sue parti. Compie un intervento incredibile su Saelemakers alla fine.

Bellanova: 6,5. Spinge molto sulla sua fascia ma soprattutto limita Leao e Theo, che infatti viene più al centro. Cala un po' nella ripresa e il Cagliari perde qualcosa. Dall'82' Pereiro: S.V.

Marin: 6,5. Tanta intensità e un bel po' di palloni recuperati. Prova anche l'iniziativa personale ma senza successo.

Grassi: 6,5. Il più in palla del centrocampo, nel primo tempo va pure vicino al gol con un bel rasoterra angolato. Bene anche nella ripresa dove fa legna in mezzo. Mazzarri lo sacrifica visto il punteggio. Dall'82' Keita: S.V.

Dalbert: 5. Fa e disfa, arriva in ritardo sul tiro di Bennacer. Nella ripresa sbaglia un po' troppo. Dal 75' Zappa: S.V.

Lykogiannis: 6. Non spinge molto, pensa di più a coprire e lo fa bene. Dal 68' Deiola: 6. Si fa valere in mezzo al campo anche se è imbrigliato dalle mediana rossonera.

Joao Pedro: 5,5. A parte qualche buona apertura è poco coinvolto nel primo tempo. Nella ripresa ha un'occasione importante ma il suo tiro a botta sicura viene deviato.

Pavoletti: 6. Fa qualche buona sponda ma anche lui come Joao è poco nascosto. Prende molti palloni di testa ma è slegato dal gioco. Nel finale prende una traversa che trema ancora.

Mazzarri: 6. Il suo Cagliari soffre all'inizio ma poi va sul livello del Milan. Partita preparata bene tatticamente, soprattutto in difesa. Purtoppo la differenza la fanno gli episodi, il gol di Bennacer e la traversa di Pavoletti ne sono testimoni. Ci sono anche le note stonate al di là del risultato: la poca produzione offensiva e pure i cambi offensivi fatti un po' tardi. Prestazione comunque che fa bene sperare in vista delle prossime gare.

Condividi su:

Seguici su Facebook