Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Mamma mia Gaston! Le pagelle rossoblù

I nostri giudizi sul Cagliari, vittorioso 2-1 a Bergamo contro l'Atalanta

Condividi su:

Cragno: 6.5. Effettua la prima parata alla mezzora ed è reattivo su Malinovski. Nella ripresa è super su Zapata ma sulla respinta arriva Palomino che trova il pareggio. Ammonito per perdita di tempo, è invece ottimo nell’uscita.

Goldaniga: 7. Vince molti duelli e guida con esperienza il reparto arretrato.

Lovato: 7. Semplicemente perfetto. Niente da aggiungere. Che l'Atalanta si sia pentita della sua cessione in prestito?

Obert: 7. Grande personalità in uscita e nella marcatura (Dall’86’ Carboni: s.v.).

Bellanova: 7.5. Spinge quando ha l’opportunità e vince numerosi duelli con Pezzella. Brucia letteralmente il diretto avversario sulla destra e offre una palla d’oro per il raddoppio di Pereiro (Dall’86’ Ceppitelli: s.v.).

Deiola: 7. Duetta con Marin e Grassi ed è bravo nell’interdizione. Merita l’ammonizione per un fallo su Boga (Dall’89’ Kourfalidis: s.v.).

Marin: 7. Conquista tanti palloni e fa ripartire rapidamente l’azione, soprattutto in occasione del secondo gol cagliaritano.

Grassi: 7. Dopo Dalbert, prende anche lui un giallo per una trattenuta ai danni di Pessina. Il suo apporto a centrocampo è qualitativamente alto.

Lykogiannis: 7. Ci prova in avanti ed è anche attento in copertura. Si fa notare per un bel “sombrero” su Zappacosta e per una buona visione di gioco.

Dalbert: 7. Costretto in una posizione non proprio sua, corre tantissimo e prende pure un giallo. Nella ripresa serve l’assist per il gol di Pereiro (Dal 77’ Baselli: 6.5. Esordio in rossoblù positivo per il centrocampista che lavora diversi palloni e fa respirare i compagni).

Pereiro: 9. È l’unico attaccante disponibile nel Cagliari e si erge a man of the match. Prima segna il gol del vantaggio, poi a tu per tu con Musso viene atterrato da quest’ultimo, che viene espulso. Ma non basta: l’uruguaiano si ripete siglando il raddoppio e regalando alla sua squadra un’incredibile vittoria.

All. Mazzarri: 8. Si ritrova a Bergamo contro la corazzata Atalanta senza punte di peso e schiera in avanti Pereiro supportato da Dalbert. Ma l’uruguagio offre una delle più belle prestazioni della sua carriera e marca una doppietta. I giocatori ascoltano il tecnico e giocano l’uno per l’altro, facendo comprendere che solo così si può camminare verso l’obiettivo.

Condividi su:

Seguici su Facebook