Pisacane leader, Sau concreto, Padoin ritrovato: le pagelle rossoblù

Le pagelle del Cagliari, vittorioso nell’esordio casalingo

pubblicato il 11/09/2017 in Il Borsino Rossoblù da Marco Castoni
Condividi su:
Marco Castoni
2017

Cragno: 6.5. Inoperoso per lunghi tratti della contesa, quando raramente viene impegnato risponde presente.

Padoin: 7. Prestazione caratterizzata da una costante proiezione nella metà campo avversaria dove arriva ripetutamente e con facilità al cross. Grazie ad uno dei suoi inviti Pavoletti sfiora il vantaggio e il goal all’esordio. Ritrovato

Andreolli: 6. In avvio un suo liscio rischia di innescare Trotta, si riprende con il passare dei minuti quando limita con successo Budimir.

Pisacane: 7.5. Non sbaglia un colpo guidando la difesa con qualità da leader navigato. Si conferma un elemento a cui difficilmente è possibile rinunciare.

Capuano: 6.5. Sempre attento e puntuale nelle chiusure difensive, prova a spingersi in avanti nonostante vanti peculiarità che non lo identificano come un laterale puro.

Dessena: 6.5. Ritrova una maglia da titolare avvalorando la scelta del proprio allenatore con una prestazione generosa, utile a ritrovare fiducia e posizioni nelle gerarchie del tecnico campano (Dal 57’ Ionita: 6.5. Entra con il piglio di chi vuole dimostrare qualcosa al proprio allenatore. Dona vivacità ad un Cagliari che nel secondo tempo ha visto il proprio ritmo calare).

Cigarini: 6.5. Dirige la manovra rossoblù con diligenza, ben attento nel non sprecare palloni che possano innescare le ripartenze avversarie. È un costante punto di riferimento per i compagni.

Barella: 7. Stravince il duello con il collega di Nazionale Mandragora. Costruisce, recupera e prova costantemente l’inserimento nei pressi della porta avversaria. Sfoggia una condizione atletica invidiabile.

Joao Pedro: 6.5. Innesca meravigliosamente Sau per la rete del vantaggio, entra meno di altre occasioni nel vivo della manovra rossoblù (Dal 70’ Faragò: 6. Partecipa con costrutto al mantenimento del vantaggio offrendo alla causa freschezza e dinamicità).

Sau: 7,5. Sigla il primo storico goal nella nuova casa del Cagliari con una conclusione precisa che non lascia scampo al portiere avversario. Come al solito partecipa alla manovra, non lesina energie in fase di copertura uscendo dal campo stremato (Dal 76’ Farias: sv. Prova a sfruttare il tempo concesso da Rastelli al fine di mettersi in mostra, riuscendo nell’intento solo parzialmente).

Pavoletti: 6.5. Il portiere crotonese Cordaz gli nega la gioia dell’esordio con goal. Ha bisogno di tempo per entrare pienamente nei meccanismi rossoblù, tuttavia lascia intravvedere doti importanti che saranno fondamentali nel corso della stagione.

Rastelli: 7. Schiera a sorpresa Dessena e preferisce Sau a Farias, riscuotendo dai due senatori prestazioni oltremodo positive. Vince il duello con Nicola impostando tatticamente la gara in modo impeccabile, sfrutta al meglio il gioco sulle fasce, senza mai rischiare veramente in fase difensiva.