Quella maledetta arancia, la cinquina e l’ultimo ko: i precedenti tra Cagliari e Lecce

I precedenti tra rossoblù e giallorossi in terra sarda

pubblicato il 11/07/2020 in I Precedenti da Marco Zucca
Condividi su:
Marco Zucca
Foto: unionesarda.it

32^ giornata di Serie A che vedrà il Cagliari ospitare il Lecce. Sono 15 i precedenti tra le due squadre tra A e B: bilancio di 6 vittorie rossoblù, 4 pareggi e 5 imposizioni ospiti. 20 gol siglati dagli isolani, 10 dai pugliesi.

Il primo match tra le compagini risale al lontano campionato di Prima Divisione 1928/29. In occasione delle finali i rossoblù di Winkler, ormai ultimi nel gironcino con Lecce, Palermo e Foggia, diedero forfait proprio contro i salentini, che nell’ultima gara vinsero dunque a tavolino 2-0 e si aggiudicarono il torneo.

Anche la seconda partita, a distanza di diversi decenni, fu contraddistinta dal successo a tavolino del Lecce: nel '76/77 il Cagliari guidato da Toneatto vinse 1-0 al Sant’Elia grazie alla rete di Bellini, ma un’arancia lanciata dagli spalti che colpì il giocatore Cannito causò il ribaltamento del risultato. Con quei due punti i sardi avrebbero vinto il campionato, senza doversi giocare gli spareggi per la A, non andati a buon fine.

Reti bianche la stagione seguente, mentre nel ‘78/79 roboante 5-1 rossoblù (Gattelli, doppietta di Marchetti – un rigore –, Piras e Bellini; rete ospite di Magistrelli su rigore).

Nel gennaio 1985 un’autorete di Lamagni regalò la vittoria al Lecce; ancora sconfitta nell’ultimo match della disgraziata stagione 1986/87, culminata con la retrocessione in C1: 0-1 (Paciocco).

La prima in Serie A, nel ‘90/91, vide il successo 2-0 grazie a Herrera e Francescoli.

2-1 nel ‘93/94, in virtù delle marcature di Oliveira e Dely Valdes; inutile gol di Padalino.

Nel ‘99/2000 altro pareggio a reti inviolate.

In B, nel 2002/2003, ennesimo pari: 1-1 (Lucenti e Vucinic).

Ritorno alla vittoria in massima serie nel 2004/2005: il Cagliari, autentico rullo compressore tra le mura amiche, non lasciò scampo al Lecce, battendolo con le reti di Gobbi ed Esposito (doppietta); per i salentini Vucinic. 0-0 invece la stagione seguente.

Fini e Matri nel 2008/2009 sconfissero i giallorossi, che capitolarono anche nel 2010/11 in una partita combattuta conclusasi 3-2: doppietta di Matri e Canini, prima del tentativo di rimonta finale con Oliveira e Di Michele.

Il campionato successivo si disputò l’ultimo match in Sardegna tra Cagliari e Lecce (poi retrocesso), che portò a casa l’intera posta grazie a Muriel e Bertolacci; a nulla servì il rigore di Larrivey.