Per la rivoluzione serve tempo: ecco la Juventus di Pirlo

Conosciamo meglio i prossimi avversari del Cagliari

pubblicato il 20/11/2020 in Gli Avversari da Luca Neri
Condividi su:
Luca Neri
2020

Riprende il campionato, ma per il Cagliari il biglietto di bentornato sarà tutt'altro che morbido. I rossoblù ripartiranno dalla fortezza bianconera dell'Allianz Stadium, col tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, a caccia di quelle sicurezza che fin'ora sono mancate. Ronaldo e compagni, infatti, al momento occupano solo la quinta posizione, a quattro punti dal Milan e col “bonus” del 3-0 a tavolino strappato al Napoli in seguito al caos ASL. Difficoltà perlomeno preventivabili, considerando la rivoluzione tecnica e tattica imposta dal cambio in panchina, ma anche la prolungata assenza di CR7, tornato a disposizione una partita “e mezzo” fa e in campo in solo quattro delle sette gare juventine (con sei gol all'attivo). Proprio dal ritorno a pieno regime dell'asso portoghese passa la maggior parte delle speranze della Juventus, che comunque anche col Cagliari non sarà priva di assenza, anzi. Dybala e Chiesa scalpitano per recuperare, ma son tornati in gruppo solo ieri e quindi non sono al meglio, mentre non saranno sicuramente del match Bonucci, Chiellini e Ramsey. In compenso Pirlo recupera due importanti pedine difensive come De Ligt e Alex Sandro, che a questo punto (più il primo del secondo) potrebbero essere anche lanciati dal 1'.

Per l'olandese, costato 85,5 milioni poco più di un anno fa, questo sarebbe l'esordio assoluto in campionato, di ritorno dal k.o. Alla spalla che lo ha tenuto lontano dai campi per quattro mesi: a lui il compito di riassestare una difesa che fin'ora non ha convinto, nonostante un Danilo reinventato ad altissimi livelli come terzo di difesa, nel camaleontico 3-4-1-2 di Pirlo che tende a sviluppare una difesa a 4 in fase di non possesso. Il brasiliano è stato uno dei migliori bianconeri in questo avvio di campionato, insieme con Morata, assoluto protagonista con sei gol tra Campionato e Champions. E proprio lo spagnolo, al fianco di Ronaldo, comporrà il tandem che tenterà di scardinare la difesa del Cagliari.

La sorpresa, invece, potrebbe essere l'impiego di Buffon in porta, che concederà un turno di riposo a un Szczesny di ritorno dalle nazionali e in vista degli impegni di Champions. 

Probabile formazione (3-4-1-2): Buffon; Danilo, De Ligt, Demiral; Cuadrado, McKennie, Rabiot, Chiesa; Kulusevski; Morata, Ronaldo. All.Pirlo