Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

La rivoluzione di Ranieri nel segno della solidità: ecco i giallorossi dell'ex tecnico rossoblù

Conosciamo meglio i prossimi avversari del Cagliari

Condividi su:

Trentaquattresima giornata. Il Cagliari vola a Roma per affrontare il primo impegno del trittico di fuoco che lo attende. Dall'altra parte la Roma di Ranieri, una squadra con assoluta necessità di fare punti per dare l'assalto alla Champions.

I giallorossi sono sesti, ma a solo un punto dal quarto posto, e arrivano dal pareggio con l'Inter per uno a uno. La Roma ha cambiato completamente volto nelle ultime settimane, col cambio in panchina che ha trasformato l'arrembante banda Di Francesco in un solido fortino con Ranieri: basti pensare che i capitolini hanno subito un solo gol nelle ultime tre sfide, un risultato clamoroso per quella che nel corso del campionato si era rivelata una delle peggiori difese della Serie A.

A contribuire a questo dato negativo l'enorme flop Olsen: l'estremo difensore era arrivato in estate dopo l'ottimo mondiale disputato con la Svezia, col durissimo compito di non far rimpiangere il mostro Alisson. La missione è completamente fallita, tra papere e insicurezze che hanno convinto Ranieri a preferirgli il vice Mirante. Anche in attacco ci si attendeva sicuramente di più dai vari Dzeko e Schick, mentre era assolutamente impossibile prevedere l'exploit di Zaniolo.

Il millennial è venuto fuori all'improvviso, lanciato da Di Francesco, e si è rivelato il trascinatore di una Roma spesso senza anima. Con Ranieri il baby prodigio sta faticando un po' di più, ma anche questi piccoli cali di rendimento rientrano nel percorso di crescita di un giovane. Contro il Cagliari, tuttavia, sarà squalificato, così come il suo collega di reparto Cristante. Se a ciò si aggiunge l'infortunio di De Rossi, i giallorossi dovranno sicuramente scendere in campo con un centrocampo un po' rimaneggiato.

Probabile formazione (4-4-2): Mirante; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Kluivert, Pellegrini, Nzonzi, El Shaarawy; Schick, Dzeko.

Condividi su:

Seguici su Facebook