Poche chances per il miracolo salvezza, ma meglio non fidarsi: ecco il Chievo di Ventura

Conosciamo meglio i prossimi avversari del Cagliari

pubblicato il 27/10/2018 in Gli Avversari da Luca Neri
Condividi su:
Luca Neri

Certi amori (?) non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano. Ventura e Cagliari, c'eravamo tanto amati. Ventura e l'Italia, c'eravamo amati un po' di meno. Il commissario tecnico più impopolare della storia del calcio italiano torna in Sardegna, e lo fa da allenatore dell'ultima della classe.

Si tratta del Chievo, una squadra che molti addetti ai lavori definiscono spacciata già a novembre non iniziato: effettivamente gli scaligeri vivono una situazione quasi drammatica, trovandosi fanalino di coda con un punto sotto zero. Il cambio di gestione tecnica, avviato dalla scorsa giornata, non ha dato i suoi frutti, con cinque legnate prese a domicilio da un'Atalanta in crisi nera.

Ora la rinascita dei gialloblù passa da Cagliari, dove verosimilmente gli uomini di Ventura proveranno ad attuare con maggior attenzione il canovaccio tattico già tentato, con scarsi risultati, la settimana passata. Dunque una squadra che va a prendere alto l'avversario, con un pressing a tutto campo che soffochi le fonti di gioco avversarie.

In quest'ottica potrebbe prepotentemente tornare alla ribalta un fedelissimo dell'ex CT, ovvero Meggiorini. Attaccante da poco più di venti gol in circa 250 gare in Serie A, compensa la sua scarsa prolificità con una generosità straordinaria ed un lavoro sporco che lo rendono spesso graditissimo ai suoi mister: ha seguito Ventura al Bari e al Torino, ora lo incontra nuovamente al Chievo, dove potrebbe ritrovare lo spazio che mancava con D'Anna. I gol non dovrebbero arrivare tanto da lui quanto da Stepinski, 23enne centravanti in cerca di consacrazione: questo sarebbe dovuto e potuto essere il suo anno, finora non ha convinto del tutto, e i suoi due gol sono arrivati nelle sfide più improbabili, con Juventus e Roma. È un altro dei giocatori in cerca di riscatto. Alla lavagna i veronesi dovrebbero disporsi specularmente al Cagliari, con un 4-3-1-2 che prevede Birsa tra le linee.

Probabile formazione (4-3-1-2): Sorrentino; Bani, Rossettini, Cesar, De Paoli; Rigoni, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Meggiorini, Stepinski.