"La partita con papà": il Cagliari in visita ai detenuti del Carcere di Uta

Nainggolan, Deiola, Ragatzu e Cossu protagonisti dell'incontro

pubblicato il 13/12/2019 in Eventi da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

La quinta edizione di "La partita con papà", l'evento annuale in cui genitori detenuti e figli giocano insieme una partita di calcio speciale, si è tenuta questo pomeriggio alle 15:00 presso la Casa Circondariale "Ettore Scalas" di Cagliari-Uta.

All'iniziativa, promossa dall'associazione nazionale "Bambinisenzabarre onlus", in collaborazione con il Dipartimento della Amministrazione penitenziaria, ha preso parte una delegazione di calciatori del Cagliari Calcio, tra cui Deiola, Ragatzu, Nainggolan e Cossu.

A causa della giornata di pioggia, la partita di calcio non si tiene e, dopo l'incontro nella biblioteca del penitenziario tra i bambini e i loro papà, i rossoblù giocano nei corridoi con i piccoli fan. 

Poi, il momento dei regali: palloni e cartoncini sono firmati e autografati dai calciatori, che li regalano agli ospiti della Casa e ai loro piccoli.

Infine, la foto di gruppo, che qua proponiamo senza i bambini per questioni legate alla privacy.

Al termine dell'evento, una visita alla falegnameria, dove i detenuti lavorano e in cui hanno realizzato dei manufatti che hanno regalato ai loro beniamini, con il Ninja che ha fatto incetta di doni, tra cui uno per l'amico Francesco Totti.