Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Zeman: quando il Cagliari è nel destino... 2 febbraio 2013

Il club rossoblù nel destino del tecnico boemo

Condividi su:

Aveva salutato la Serie A una sera di febbraio, il 2 precisamente, correva l’anno 2013. La sua Roma annaspava e la panchina era in bilico.  Poi arrivò il giorno della sfida col Cagliari. I giallorossi allo sbando perdono 4-2 con i rossoblù, segnano Totti e Marquinhos per i capitolini e Nainggolan, autogol di Goicoechea, Sau e Pisano per i sardi. Zdenek Zeman, arrivato a Roma per riportare in Champions la squadra, viene esonerato dopo questa pesante sconfitta. Scelta inevitabile, dato che sull’allenatore boemo erano ormai piovute le critiche di tutto il popolo romanista. La panchina fu assegnata ad Andreazzoli.

Dopo quasi un anno e mezzo di inattività, Zeman tornerà a sedere su una panchina di Serie A. La cosa più curiosa di questa vicenda è, però, il fatto che il tecnico allenerà la squadra che gli fece da carnefice. Coincidenza o scherzo del destino, il Cagliari, che lo condannò all’esonero in seguito alla batosta già raccontata, sarà la nuova squadra del boemo, allenatore famoso per il suo calcio champagne e per la sua grande perizia nel lanciare ad alti livelli giovani calciatori.

Proprio nell’anno nella capitale esplosero, grazie a lui, due baby ora diventati giocatori di livello internazionale. Si tratta di Marquinhos e Florenzi. Il primo fu acquistato dal Paris Saint Germain l’estate successiva, mentre il secondo quell’anno conquistò la Nazionale di Prandelli.  Nella speranza che riesca a scovare altri campioni per il suo, e nostro, Cagliari… benvenuto Mister!

Condividi su:

Seguici su Facebook