Semplici: "Col Genoa in campo per fare risultato"

"Da valutare l'impiego dei sudamericani"

pubblicato il 11/09/2021 in Conferenze Stampa da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori
foto: cagliari calcio

Il campionato riparte dopo la sosta per le Nazionali e il Cagliari ospiterà in casa il Genoa di Ballardini e Sirigu. Leonardo Semplici è intervenuto in conferenza stampa per presentare la gara contro i liguri e parlare di tanto altro.

Ecco le sue parole:

"6 gol subiti? Abbiamo rivisto i gol, abbiamo fatto degli errori sicuramente. A Milano due sono arrivati su una deviazione e un rigore, abbiamo però cercato di lavorare per migliorare gli aspetti su cui abbiamo peccato. Bisogna trovare un equilibrio migliore per evitare questi gol ed essere più propositivi, come è successo con lo Spezia.

Ceppitelli e Cragno sono recuperati,  Godin non sarà della partita. Abbiamo un problema con Strootman e vedremo se potremo utilizzarlo. Keita siamo contenti che sia arrivato, vedremo se giocherà e quanto, non è al top della condizione, quindi valuteremo con lo staff quale sarà la formazione migliore.

Queste gare sudamericane è ovvio che penalizzano soprattutto alcune squadre, noi abbiamo giocatori che rientrano oggi e altre squadre che non possono usarli. Hanno giocato 4 gare in 15 giorni, domani sarebbe la quinta. È ovvio che alcune squadre saranno più penalizzate, ma sono convinto che chi dei miei giocherà domani non farà rimpiangere gli assenti e faremo una grande gara.

Difesa a 4? Non è vero che non è un mio cavallo di battaglia, l’ho usato in passato ma da quando sono in A ho sempre avuto squadre che per le loro caratteristiche non me lo facevano prediligere. In acune fasi delle scorse gare l’ho anche usata, ma secondo me possiamo fare risultati soprattutto grazie ad altre caratteristiche, come la determinazione.

Sono contento delle operazioni di mercato e soprattutto sono contento che il mercato sia chiuso perché giocare a mercato aperto non è stato per niente facile, da martedì avremo la rosa al completo, finalmente, e cercheremo di trasmettere la mentalità che voglio che questa squadra abbia, lavoreremo sull’essere squadra per ottenere i risultati. Strootman lo valuteremo stasera, potrebbero sostituirlo Deiola o Oliva, vedremo chi starà meglio per sostituirlo in un ruolo così importante.

Il Genoa sembra abbia fatto un mercato importante, con giocatori di esperienza e validi, hanno un ottimo allenatore e sono una squadra ostica, come tutte le squadra di A. Noi abbiamo lavorato su tanti aspetti, la prima settimana più su quello fisico. Cercheremo di fare una buona prestazione, stiamo lavorando sull’equilibrio in entrambe le fasi. Marin è tornato arrabbiato per non aver giocato tutte le gare in Nazionale, è voglioso di far bene.

Keita è un attaccante che ha giocato in più ruoli, prima e seconda punta, esterno e così via, ci può dare più soluzioni e possiamo giocare anche con due punte e il trequartista. Dobbiamo portarlo nelle migliori condizioni per farlo esprimere al meglio. Speriamo che lui, così come chi si è allenato meno con noi, possano darci una grande mano.

La rosa al completo l’avrò da martedì, vedremo meglio le caratteristiche dei nuovi e potremo così valutare anche nuovi moduli. Ma sono la mentalità e la determinazione che permettono di fare risultato in campo. L’impiego dei sudamericani domani è da valutare, dovremo valutare Godin e con gli altri decideremo insieme se sono in grado di giocare.

Almeno fino alla pausa di dicembre non si sentirà più parlare di mercato, quindi ora dobbiamo stare con la testa sul campo e sono convinto che anche Nandez sarà dello stesso avviso. Con i ragazzi che tornano oggi dobbiamo valutare se possono giocare perché potrebbero andare incontro a infortuni, essendo la quinta gara in due settimane. Le parole di Capozucca sul fatto che la squadra non gli sia piaciuta non le conosco esattamente ma con la società c’è un continuo confronto, e siamo consapevoli di poter e dover migliorare, le parole del DS le prendiamo da sprone per migliorare".