Pioli: "Cagliari squadra di tutto rispetto"

"Ha giocatori forti ed esperti"

pubblicato il 17/01/2021 in Conferenze Stampa da La Redazione
Condividi su:
La Redazione
acmilan.com

Il tecnico del Milan Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Cagliari, in programma lunedì sera alla Sardegna Arena.

Ecco le sue dichiarazioni, così come riportato da TMW:

"Sfida contro il Cagliari? Dobbiamo essere pronti, l'avversario sarà determinato che ha raccolto meno di quanto meritasse. Squadra di tutto rispetto che ha giocatori forti ed esperti.

Milan campione d'inverno? Stiamo facendo un buon lavoro e continueremo a farlo. Conta poco il titolo d'inverno, rimaniamo concentrato sulla gara di domani.

Ritorno di Ibra importante? Molto, deve ritrovare il ritmo partita ma è pronto per giocare la gara di domani.

Casi Covid? Siamo preparati e pronti, ma non c'è bisogno del mio intervento, i miei giocatori sono pronti, sono criticità che vanno affrontate con determinazione. Abbiamo sempre trovato molte energie in queste situazioni.

Sono momenti, la stagione è particolare ma lo è per tutti. Fino a un mese fa potevo fare tante scelte, possono succedere questi momenti. metteremo in campo prestazioni positive.

Mandzukic? Noi abbiamo una partita molto importante domani, non posso commentare i giocatori che non ho a disposizione. Ho molta fiducia nei miei dirigenti, la società rinforzerà la squadra se ci sarà la possibilità.

Meité? Rende ancora più competitivo un reparto che già aveva una certa solidità. Abbina qualità e quantità, mi è piaciuto molto, l'ho visto molto voglioso. Mi è piaciuto anche quando ha parlato, dimostrandosi un giocatore ambizioso.

Mercato? Abbiamo una società che ci sostiene e protegge, la società è pronta sul mercato di gennaio per completare l'organico visto che ci sono molti assenti e giochiamo ogni tre giorni.

Ho avuto sempre tanta fiducia nei miei giocatori. Il gennaio 2020 è stato molto importante per il mercato e gli innesti inseriti, ci hanno dato un apporto importante e siamo cresciuti tantissimo. Aspettarsi una crescita del genere non era facile, ma abbiamo lavorato con cura e costanza.

Sono consapevole io e i miei giocatori che abbiamo ancora ampi margini di miglioramento. Adesso che siamo saliti su questo treno vogliamo rimanerci a lungo.

Sarebbe un errore affrontare la gara in maniera diversa rispetto alle altre. Dobbiamo pensare alla nostra gara, le altre ci interessano poco. Le guarderemo ma noi dobbiamo pensare alla nostra partita".