Longo: “Andiamo a Cagliari per vincere”

“I rossoblù dispongono di giocatori di grandissima qualità”

pubblicato il 26/06/2020 in Conferenze Stampa da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

Il tecnico del Torino Moreno Longo ha presentato in conferenza stampa la sfida contro il Cagliari, in programma domani sera alla Sardegna Arena.

Ecco le sue parole, così come riportate da toro.it:

“Zaza? Simone ha avuto un problame muscolare alla coscia sinistra che verrà valutato nelle prossime ore. Noi ovviamente speriamo non sia nulla di grave e di conseguenza abbiamo preferito non inserirlo nella lista dei convocati.

Cambiare uomini? Naturalmente sì, Simone aveva giocato le due partite precedenti e di conseguenza questo sarà un cambio obbligato però sono tranquillo. Chi lo sostituirà si sta allenando e si è allenato molto bene e sono sicuro che si farà trovare pronto.

Quella contro il Cagliari sarà una partita nella quale affronteremo una squadra che ha affrontato un periodo negativo ma che arrivava anche da un periodo straordinario. Una squadra che aveva stupito tutti nel girone di andata perchè dispone di giocatori di grandissima qualità e ha sicuramente un bagaglio tecnico e organizzativo che gli permette certamente di giocare alla pari con tutte la squadre. Sappiamo benissimo che andare in Sardegna è una partita sempre complicata ma noi vogliamo andare lì per cercare di giocarci le nostre carte e vincere la gara.

Il recupero dei giocatori? Sulla fase di recupero cerchiamo di utilizzare tutti i mezzi che abbiamo a disposizione. Poi è normale che anche un semplice colloquio individuale per capire le sensazioni del giocatore oltre a quello che si può vedere sul campo valga più di ogni test. Credo che il rapporto umano e una sana chiacchierata possa metterti nella condizione di capire dove poter intervenire qualora ci fosse un giocatore più affaticato di un altro.

Verdi? E’ normale che un giocatore di qualità possa innalzare il livello di gioco e qualità Simone ne ha da Vendere. In questo senso i giocatori di qualità possono aiutare lo sviluppo ma credo che anche per quanto riguarda coraggio e personalità possono fare la differenza in una fase di riconquista: sono due componenti, oltre alla qualità, fondamentali per poter giocare bene a calcio. Ansaldi? Lo stiamo valutando proprio in queste ore. Valuteremo tutto per capire se potrà avere la possibilità di partire dal primo minuto o a gara in corso. Innanzitutto sta sempre meglio, ogni giorno che passa e questo ci fa ben sperare però ci prendiamo ancora 24 ore per decidere. Sono partite talmente ravvicinate dove anche un singolo giorno di recupero può farci cambiare opinione quindi non decideremo fino alla fine".